Utente 298XXX
Bambina di 7 anni peso35kg:
nel mese di Febbraio per epigrastralgia persistente associata a nausea da 15gg, non migliorata dopo somministrazione di nausil e reuflor e successivamente nemmeno con ranitidina, è stata condotta all'attenzione e ricoverata per l'osservazione del caso presso l'ospedade.
Diagnosi alla dimissione: esofagiteiperemica da reflusso gastro-esofageo;ernia jatale; gastrite antrale HP.
La bambina non e' ciliaca, l'esame istologico è negativo per helicobacter pylori.
Presenta un alvo stitico.
Il Programma teapeutico nel corso del tempo è stato variato al momento la bambina assume :
-Omeprazen da 20mg 1cps 20minuti al mattino prima di colazione per 8 set
timane ..............
-Gaviscon 1 cucchiaio dopo colazione , pranzo e cena
-Sanipeg buste da 10gr, una bustina al dì per 2 mesi .............
Il cibo che assume rispetta il programma consegnatomi dall'ospedale.
Al momento ci troviamo alla quarta settimana di questa cura ma la bambina riferisce di non avere miglioramenti è opportuna l'esecuzione di Rx digerente I°tratto ?
Voi questo quadro come lo vedete?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, se la bambina è stata vista e trattata dagli specialisti del suo ospedale, penso che ben difficilmente vìa rete si possa dire di più.
Tuttavia mi permetto di suggerire una ipotesi che vien spesso trascurata, e cioè che il reflusso gastro esofageo possa essere stimolato da una cattiva respirazione notturna, con russamento, sonno agitato con scatti e movimenti bruschi ed episodi di apnea .
Se per caso riconoscesse questi sintomi nel caso di sua figlia, dia un'occhiata all'articolo che si apre con il link qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-russare-apnea.html

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 298XXX

Gentile dottore,
la ringrazio per la Sua preziosa ipotesi. La bambina è Bruxista da sempre, dopo giornate impegnative emotivamente e fisicamente (compleanni,incontri con coetanei etc.) puntualmente si presenta il digrignare dei denti accompagnato da sonno agitato. Nelle giornate meno impegnative digrigna di meno ed il sonno è silenzioso. Si veglia per bere.
La pediatra ci indirizzò da una dentista che non valutò opportuno realizzare un bite, la bambina aveva 4anni.
Passerò i link alla pediatra.
Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Passi alla Pediatra anche queste cose, per meglio inquadrare quello che ho suggerito. Se crede, mi faccia sapere
Cordiali saluti.

www.studiober.com/pdf/Tosse_Medico_Pediatra.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

http://www.studiober.com/pdf/Ostruzione%20nasale%20ipertrofia%20adenotons%20OSAS%20malocclusione.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 298XXX

Grazie Dottore,
stampo e giro tutto alla Pediatra.
Cordialmente