Utente 276XXX
Buongiorno ho un bimbo di tredici mesi nato il 21/08/2015 nato di 3,120 kg, il piccolo ha avuto il rotavirus nel mese di marzo 2016 curato in ospedale, da allora sta avendo problemi con la pancia, fa cacca molto morbida anche tre volte al giorno ,il pediatra mi ha detto di fare le analisi per la celiachia ma il medico di famiglia che è anche nutrizionista mi ha detto di aspettare perché è ancora piccolo per avere un risultato definitivo, il giorno 14/09/2016,sono stata dal pediatra per ripesarlo ed era kg.9,300 per un altezza di 79 cm., ma come mamma non vedo un gran miglioramento anche se è stato una settimana al mare non è ingrassato un gran chè le volevo chiedere io per pranzo gli faccio tre cucchiai di pastina con l'omogenizzato ma quasi sempre mi lascia tre o quattro cucchiaini, mi può aiutare dicendomi la giornata tipo di un bimbo di 14 mesi in riferimento all’alimentazione, perché il ,piccolo non mangia con voglia e prende si o no 200 gr di latte tra mattina e sera
Scusi ancora ma io non so calcolare i percentili spero che è nella media
Oggi 13/10/2016 il piccolo pesa kg.9,500 per un altezza di 81 cm.
La sua giornata è suddivisa come pasti cosi:
mattina 150 gr. Latte con due biscotti
metà mattina un Fruttolo
pranzo 3 cucchiai di pastina con omogenizzato(ma resta sempre due/tre cucchiaini di pasta)
merenda un frutto di stagione o omogenizzato a frutta
cena tre cucchiai di pastina con omogenizzato
prima di dormire 100 gr latte con due biscotti

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro

32% attività
0% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Il bambino è attorno al 10^ percentile per il peso e il 75-90^ per l'altezza.
I percentili però servono a poco in quanto tali, servono piuttosto a vedere se un bambino nel tempo mantiene il suo ritmo di crescita.
La dieta che mi descrive è adeguata da un punto di vista calorico, delle quantità. Se per omogeneizzato intende uno di carne/pesce sempre, mi sembra che l'apporto di proteine sia sbilanciato in eccesso. Provi a dare pastina con passato di verdure e parmigiano, alterni con legumi.
Per quanto riguarda possibili esami devono essere prescritti dal pediatra di famiglia. La celiachia può esordire anche a quest'età.
Cordialmente
Dr. Emanuele Nicastro
UOS Epatologia e Gastroenterologia Pediatrica e dei Trapianti
Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo