Utente 692XXX
GENT.MI DOTT.RI VI CHIEDO UN CONSULTO RIGUARDO LA MIA BAMBINA NATA IL 15 GENNAIO 3,200KG.ALLE DIMISSIONI AVEVA AVUTO UN CALO DI 500KG PERCHè SI ALIMENTAVA POCO (ABBIAMO PROVATO ALLATTAMENTO ESCL. SENO E POI VISTI ESITI ABBIAMO ABBINATO LATTE ARTIFICIALE)IL 19 GENNAIO AVEVA 18 COME BILIRUBINA INDIRETTA è STATA SOTTOPOSTA A FOTOTERAPIA E DIMESSA L'INDOMANI CON 14,83.DOPO UNA SETTIMANA IL 27 SIAMO TORNATI IN OSPEDALE X CONTROLLO E AVEVA 26,6 NUOVO RICOVERO E ATTUALMENTE è STTOPOSTA A FOTOTERAPIA E FLEBO.MANGIA REGOLAMENTE.IL VALORE DELL'EMOGLOBINA ERA 10 ORA è 8.CON LA TERAPIA LA BILIRUBINA è SCESA PRIMA A 22 E IERI SERA ERA A 21.LA PICCOLA HA RIPRESO PESO REGOLARMENTE ATTUALMENTE è 3.160KG.
SONO STATE ESCLUSE EMOLISSI, FAVISMO, TEST DI COMBS HA ESCLUSO PROBLEMI FATTORE RH, STANNO FACENDO ACCERTAMENTI X VERIFICARE PROBLEMI A LIVELLO ORMONALE.IN ENRAMBE LE FAMIGLIE DEI GENITORI C'è FAMILIARITà CON MALATTIA GILBERT.
VOLEVO SAPERE SE IL VALORTE ALTO A 26,6 AL 12°GIORNO PUò AVER CAUSATO PROBLEMI PERMANENTI E QUALI E QUALE PUò ESSERE LA CAUSA DELLA BILIRUBINA ALTA.
GRAZIE

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
E'pericolosa la bilirubina che sale subito dopo la nascita, ma non è il caso della sua piccola. Indubbiamente il fatto che si sia alimentata poco ha fatto si che la bilirubina non avesse substrati cui legarsi per essere eliminata come dovrebbe accadere nell'ittero fisiologico che sale appunto dalla III-IV giornata di vita.

Importante che siano state escluse cause emolitiche (da incompatibilità di gruppo e sottogruppo, sequestro da parte della milza, anticorpi materni, farmaci, infezioni come epatiti connatali ecc ecc). Altrettanto importante è che si siano escluse cause ostruttive (ipoplasia dei dotti biliari) o la colestasi intraepatica benigna.

Non posso essere più precisa perchè non so quale bilirubina è maggiormante alta (se la libera o la coniugata) di che colore siano le feci, le urine, e quale sia lo stato generale del bambino. Non restano che da indagare cause ipotiroidismo, galattosemia,tirosinosi, ed altri deficit compreso l'ittero di Gilbert e simili.

Comunque si tranquillizzi perchè la piccola è monitorata e se adesso si alimenta, riposa, fa la cacca, non ha altri sintomi, è attiva.. non deve temere nulla.

le porgo i miei più sinceri auguri
Cordiali saluti
Dr.Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 692XXX

gent.ma dott.ssa Pozzi, grazie per la sua risposta.La vicenda di mia figlia si è ulteriormente sviluppata la bilirubina è scesa con fototerapia e infusione glucosata ma si è abbassata l'emoglobina tanto che a 6,1 hanno deciso x la trasfuione avvenuta il 31 gennaio.
dopodichè in data 2/2/09 bilirubina scesa a 15 e emoglobina 9,1 per cui è stata dimessa.Prima della trasfusione sono stati fatti prelievi per invio a catania al reparto di ematologia pediatrica.
in seguito ai successivi controlli settimanali emoglobina a 8,5 il 5/2/09 e 7,7 il 12/2/09.
Cute roseo pallida, ma crescita di peso circa 300gr a settimana, mangia urina fa la cacca e non ha pianti o problemi particolari.martedì pesava 3.940gr.
prossimo controllo il 23 febbraio.
Da catania escludono talassemia etc ma sono indirizzati per la sferocitosi.che ne pensa?sarà necessario trasfondere ancora se emoglobina scende a qusti ritmi?che cure ci sono?grazie

[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Che l'emoglobina sia scesa indica che c'è una causa emolitica che occorre indagare.
Purtroppo le indicazioni che mi dà sono, ora come allora insufficienti, e non posso pronunciarmi.
Quando avrà a disposizione le analisi, i parametri che hanno indagato, li riporti e vedremo. Spero abbiano indagato anche sulla milza, sull'eventuale presenza di anticorpi, su focolai di eritropoiesi extramidollare (Rx torace) ecc.
Caratteristica della sferocitosi è appunto la forma dei globuli rossi, l'aumento delle forme immature (reticolociti), la seria anemia, l'emosiderosi, l'aumento delle RGO (test in lisi di glicerolo, Pink test, AGLT ecc). E questi sono segni specifici ma occorre fare diagnosi differenziale con tante forme di anemia emolitica. Andrebbe fatta forse anche una integrazione con folati, un controllo ecografico della colecisti nel tempo ecc.Quindi aspettiamo gli esiti.

Intanto,auguri affettuosi

Dr.Agnesina Pozzi