Utente 397XXX
Buongiorno gentili dottori,
scrivo per mio figlio di 15 mesi. Ieri sera, durante il cambio del piccolo ci siamo accorti di una piega del gluteo dx lievemente più grossa. Stamattina, ho palpato la zona ed ho sentito, sempre a dx, a livello inguinale una pallina più grande delle altre, non visibile ad occhio ma rilevabile solo al tatto.
Siamo andati subito dalla pediatra la quale, dopo osservazione e palpazione ha riscontrato un linfonodo ingrossato di circa 0,5 x 0,5 cm da tenere sotto controllo nei prossimi 15/20 giorni ed una asimmetria delle pieghe glutee. Addome trattabile, non dolente, organi ipocondriaci in sede, restante obiettività nella norma.
Ha escluso patologie dell'anca ed ernie.
Il piccolo nei giorni precedenti ha avuto un giorno di febbre 37.5, sfogata un paio di giorni dopo in tosse e raffreddore (ancora lievemente presenti) ed episodi di feci molli ed acide circa due volte al giorno per le quali ci ha prescritto fermenti lattici non essendo in atto taglio di dentini anche se le gengive sono gonfie. Il piccolo da quando ha avuto l'episodio di febbre, circa 6 giorni fa, mangia con meno appetito.
Sono molto preoccupata per il linfonodo.
La pediatra ci ha detto solo di osservarlo e di riportarlo nel caso si ingrandisca o non passi, ma al momento, dopo la visita ha escluso qualcosa di grave...io sono preoccupata comunque perchè non capisco se può avere una correlazione con i sintomi sopradescritti.
Ci ha anche detto che a volte si infiammano/ingrandiscono per traumi da cadute visto che appena iniziano a camminare cadono spesso...Volevo chiedere se posso stare "tranquilla" ed attuare la sorveglianza del linfonodo con meno ansia
Grazie per la disponibilità

[#1]  
Dr. Mario Francesco Iasevoli

20% attività
12% attualità
0% socialità
POMPEI (NA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2018
Salve, linfonodi palpabili definiti reattivi sono un riscontro molto frequente in bimbi piccoli. In genere sono linfonodi che non superano il cm di diametro di consistenza non dura e mobili. In questo caso può essere secondario ad una leggera infiammazione dell'anca, vista la storia precedente di febbre, che il bimbo ha tollerato bene visto che continua a camminare. Tende a risoluzione spontanea entro 15- 20 giorno, lasso di tempo che farà anche ridurre le dimensioni del linfonodo.
Mi sembra giusto l'atteggiamento attendista della collega
Cordiali saluti
Dr. mariofrancesco iasevoli