Utente 110XXX
Salve sono un padre di 31 ed ho un bimbo di 3 anni.
Il mio bimbo soffre di blazi di umore...passa dalla tranquillità del gioco alla pazzia strilla lancia le cose e ci manda via urlando.
A volte a questi comportamenti se non riesci a capire cosa vuole e volte senza motivo. La crisi dura dai 5 minuti nei peggiori dei casi sino ai 30 minuti.
Sembra arribbiato con noi.... a volte e coccolone e a volte ci rifuta totalmente. Gli abbiamo dato uno sciroppo alle erbe (camomilla,melissa) pensando di tranquilizzarlo un po ma non è servito a nulla. Io e mia moglie non sappiamo piu come prenderlo...ne con le buone e ne con gli sculaccioni...si comporta alla stessa maniera. Per questa situazione mi è venuta la gastrite....mia moglie non riesci piu a dormire la notte per questo pensiero. Spero sia stato il piu chiaro possibile. Ps: il bimbo a settembre andrà all'asilo...speriamo in bene. Saluti e grazie in anticipo.

[#1]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signore, Le consiglio di consultare la Psicologa della ASL. Con l'impegnativa del Pediatra di famiglia la consulenza è gratuita.
Cordiali saluti

[#2]  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signore, quello che Lei descrive sembrano bizze di un bambino che pare spaventare i genitori e quasi aver preso il potere in casa. Ci sono bambini che diventano dei piccoli tiranni che sembrano tener in soggezione gli adulti intorno a loro. Si arriva all'estremo che il bambino picchia i genitori (si parlava un tempo di 'sindrome del genitore picchiato'), e spesso la scena paradossale è di un bimbetto di 10 o 15 chili che mette timore ad adulti ben più grandi fisicamente di lui. (quasi il topolino che terrorizza gli elefanti).
Situazioni simili sono oggetto spesso della trasmissione televisiva SOS Tata, che c'è a periodi su La/ o su Sky. Le consiglio di seguirla, può ritrovarci qualcosa della sua situazione.
Di solito sono i sistemi educativi troppo permissivi, l'organizzazione familiare e i timori dei genitori nel mettere regole e limiti che producono disagi di questo tipo. I bambini hanno bisogno di adulti che li guidino, non con parole e discorsi che non possono capire, ma con regole chiare e limiti sicuri.

Non so se riconosce in quanto sopra qualcosa della sua situazione. Se crede ci dia qualche altro elemento delle vostre giornate, dell'organizzazione, delle modalità educative, del comportamento del bimbo anche riguardo al dormire, mangiare, andare al gabinetto, ecc.
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/