Utente 313XXX
Buongiorno sono una 28enne che da almeno 12 anni sogna ad occhi aperti. Per farla in breve mi dono creata una sorta di mondo parallelo dove io sono una persona diversa, Un eroina e con tanti amici, in questo mondo ho 3 amici molto buon con me. Accendo la musica e mentre la ascolto mi tuffo in questo mondo parallelo e ritorno alla realtà quando smetto. Ogni volta che sento musica ci vado. Mi sento rilassata e mi aiuta nei momenti di tristezza, mi prendo anche 1 o 2 ore al giorno.
Penso di averlo creato perché da giovane non avevo amici e mi lasciavano sempre in disparte anche a scuola. Ora ho solo 2 3 amici e un fidanzato. Però sento vhe è arrivato il momento di lasciarsi alle spalle questo mondo immaginario anche se non mi crea particolari disagi.
Si tratta di una malattia specifica la mia?
Serve un consulto psichiatrico e l'assunzione di fsrmaci?

[#1]  
Dr. Roberto Di Rubbo

28% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
EMPOLI (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,
quello che lei descrive è una attività della mente che, se presente in piccola parte è normale, ma che estendendosi, come pare essere il suo caso, diventa un sintomo presente in diversi tipi di disturbo. La gravità va valutata correlando il sognare ad occhi aperti ad una serie di altri parametri.
Sarebbe, proprio per questo, consigliabile una visita psichiatrica che le fornirebbe una diagnosi ed una terapia specifica (farmacologica o psicoterapia)
Cordialità,
Dr. Roberto Di Rubbo

[#2] dopo  
Utente 313XXX

Quali sarebbero questi disturbi?
Inoltre di quali altri parametri parla?
Inoltre soffro di disturbi ossessivo compulsivi da contaminazione, ed è per questo che mi lavo molto le mani e tendo a pulire minuziosamente la casa e la mia persona.
Per il resto sono una persona più o meno tranquilla, sa che quando c'è bisogno di avere i piedi per terra li ha. Secondo il suo parere sentire uno psicoterapeuta piuttosto di uno psichiatra può essere corretto? E inoltre può essere la casa di tutto questo l'essere stata allontanata da giovane?

[#3]  
Dr. Roberto Di Rubbo

28% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
EMPOLI (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,
----Inoltre di quali altri parametri parla?---Per esempio altri sintomi associati (in questo caso lei aggiunge di soffrire di un Disturbo Ossessivo Compulsivo).
---Secondo il suo parere sentire uno psicoterapeuta piuttosto di uno psichiatra può essere corretto?----Se già la segue uno psichiatra per il DOC può essere corretto sentire uno psicoterapeuta (magari onsultandosi col suo psichiatra).
-----E inoltre può essere la casa di tutto questo l'essere stata allontanata da giovane?---Allontanata, che intende con allontanata. Eventuali situazioni traumatiche vanno conosciute e valutate; spesso da sole non giustificano l'insorgenza di un sintomo, ma possono avere la loro importanza.

Cordialità,
Dr. Roberto Di Rubbo

[#4] dopo  
Utente 313XXX

Sinceramente per il momento non mi segue ancora nessuno ma stavo valutando la cosa e prima magari consultarmi anche col medico curante.
Per quanto riguarda l'allontanamento intendo come dicevo prima il lasciarmi in disparte, lasciarmi al banco di scuola oppure sulla corriera seduta sola, non invitarmi ai compleanni, non telefonarmi mai per sapere come stavo oppure prese in giro per tanti aspetti (bellezza, fisico, abbigliamento), insomma tutta una serie di circostanze poco piacevoli che hanno piano piano minato la mia autostima e fatto chiudere a riccio. La cosa certa è che cerco di tenere questo "mondo immaginario" al di fuori della vita reale e ricorro a questo solo durante l'ascolto della musica.
Per il momento la ringrazio di avermi risposto :)

[#5]  
Dr. Roberto Di Rubbo

28% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
EMPOLI (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,
prego.
Le migliori cose,
Dr. Roberto Di Rubbo

[#6] dopo  
Utente 313XXX

Salve di nuovo dottori, ho iniziato un percorso psicoterapico con una brava dottoressa che sul fronte DOC mi sta aiutando veramente molto e ho già visto diversi benefici.
Ho parlato con la psicologa di questo mio "sognare ad occhi aperti" e lei lo ha definito un modo per fuggire all'ansia e rilassarmi infatti ogni volta che ascolto musica durante i miei attacchi più forti l'ansia cala, inoltre secondo lei può essere anche una sorta di creatività/fantasia che butto fuori in questo modo, infatti a me piace molto scrivere :)
Lei mi ha detto che se voglio possiamo lavorare su questo punto per aiutarmi a toglierlo, ma non sono più sicura di volermene liberare davvero, potrebbe quindi non essere un problema se continuassi ad avere questi "sogni"?
Per il momento comunque non mi è stata consigliata alcuna terapia farmacologica, ma all'occorrenza posso usare della semplice valeriana per aiutarmi a dormire meglio.

[#7]  
Dr. Roberto Di Rubbo

28% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
EMPOLI (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,

nel suo percorso di psicoterapia sarà possibile valutare con più accuratezza l'entità e il significato di questi sogni ad occhi aperti e, nel corso della sua evoluzione, lei stessa sarà in grado di valutare l'utilità o meno di mantenere i suoi "sogni".

Cordialità
Dr. Roberto Di Rubbo