Utente 350XXX
Buongiorno dottori!
Vi contatto in merito ad un problema e di ansia generalizzata e ipocondria che mi affligge da ormai quasi 6 anni, anche se nell'ultimo anno grazie ad una terapia da una psicologa avevo debellato.
Arrivo al dunque, negli ultimi 3 anni ho assunto prima xanax da 0,25 e successivamente, visto che non aveva nessun effetto ho preso il Bromozepam da 0,75 (14 goccie) la sera.
Ora non uso più i farmaci, e riesco a controllare le mie paure, ma quando ho gli esami universitari è la fine! Dal giorno prima ho i sintomi dell'ansia ( capogiro, dissenteria, sudure freddo e tremore).
Mi chiedevo se la mattina dell'esame assumo le goccie ( perché non ho un esame ma ben 2 lo stesso giorno, uno alla 9.00 e uno alla 12.00) posso avere i così detti effetti collaterali, cioè mancanza di concentrazione e amnesia? O questi effetti valgono solo se il farmaco viene assunto per lunghi periodi continuati?
Grazie mille per la vostra risposta e scusate il disturbo.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non può assumere farmaci senza che sia stato visitato da un medico.

L'utilizzo di benzodiazepine porta dipendenza ed assuefazione e non dovrebbe averne disponibilità in casa.

Dr. F. S. Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 350XXX

Grazie mille per la sua risposta dottore, ma avevo omesso il fatto considerato scontato.
Naturalmente sia lo xanax che il Bromazepam sono regolarmente prescritti dal medico che mi ha in cura.
Il fatto è che non ho mai chiesto al medico che mi segue la domanda sopracitata dell' università.
Spero che sia stato più chiara e buon lavoro.

[#3]  
Dr. Valerio Rosso

20% attività
0% attualità
8% socialità
CHIAVARI (GE)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2005
Le benzodiazepine andrebbero assunte per periodi brevi e con costante monitoraggio. Dalla sua descrizione, sebbene abbia avuto dei miglioramenti, lei potrebbe essere ancora affetto da un disturbo d'ansia che andrebbe valutato da uno specialista psichiatra visto che di situazioni stressanti, come ad esempio sono gli esami, ne dovrà affrontare per tutta la vita, no? Per il trattamento dei disturbi d'ansia vi sono molte alternative alle benzodiazepine.

La invito a leggere questo post dal mio blog:
http://www.psiconauta.org/2016/05/26/tavor-lexotan-xanax-en-co-le-benzodiazepine-continuano-ad-prescritte-male/

In bocca al lupo per tutto!
Dott. Valerio Rosso
http://www.valeriorosso.com

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Dal suo scritto si evince, in modo meno scontato, che il dosaggio di benzodiazepine viene variato da Lei senza controllo medico.

Comunque, le benzodiazepine non sono risolutive per i suoi disturbi per cui in ogni caso dovrebbe fare riferimento ad un medico che non prescriva solo questo tipo di prodotti.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139