Utente 441XXX
Salve dottori, sono una ragazza di 20 anni e 3 anni fa ho avuto una forte depressione causata dalla morte di una persona a me molto cara. Sono stata 15 giorni a casa a letto non uscivo più, non mangiavo e avevo giorno e notte tachicardia. Sono finita anche in ospedale per i battiti troppo alti, mi hanno fatto un elettrocardiogramma e non mi hanno trovato niente. Da lì inizo la cura dal neurologo. Inizio questa cura ma il mio cuore non si fermava avevo sempre questa tachicardia. Passa un mese io sto meglio inizo a uscire piano piano ma continuo ad avere sempre questa tachicardia quindi faccio un'altro elettrocardiogramma e non mi trovano niente mi scrivono delle goccie Ansiplus. Con tutte queste goccie e con la cura del neurologo avevo sempe questi battiti accellerati appena iniziavo a muovermi alzarmi fare il letto il mio cuore iniziava a battere con battiti 118-120. Facccio un ultimo controllo al cuore questo l'anno scorso un ecoddopler e non mi hanno trovato niente solo tachicardia sinusiale. Nel frattempo faccio le analisi al sangue e mi trovano il ferro bassissimo inizio la cura del ferro. Il ferro di alza l'ansia che avevo la depressione passa e io sto bene. È passato tutto. Adesso sono ricaduta di nuovo. Sono chiusa a casa non esco sto sempre a letto e appena mi alzo mi inizia la tachicardia se mi siedo e sto tranquilla ho i battiti perfetti. Ho avuto 5 attacchi di ansia con battiti alle stelle ho preso 10 goccie di alprazing e e minuti mi passava tutto. Sono in cura da un psicoterapeuta e giorno 23 mi dirà la cura. Intanto prendo l'aprazing. Ma questa tachicardia non mi fa uscire di casa. C'è da dire che sono molto ansiosa molto, passo 24 su 24 a misurarmi i battiti ho paura che da un momento altro non respiro e si ferma il cuore. Non so che fare è il caso di farmi un altro controllo al cuore? L ultimo è stato l anno scorso. Ma non capisco questa tachicardia battiti accellerati appena mi alzo e inizio a lavarmi sistemare la stanza, poi mi siedo mi rilasso e in 2 minuti scendono soli. Anche quando mi vengono questi battiti così forti da prendere le 10 goccie non ho mai avuto ne respiro corto ne sensazione di avere qualcosa al petto ne mai svenuta ne mai dolore al petto.. Quest'estate sono partita in un villaggio come ballerina e stavo sempre in movimento non ho mai avuto niente. Sarà la mia mente che mi fa venire la tachicardia? Aspetto la cura del professore. Intanto per questa tachicardia cosa potrei fare? Non esco nemmeno piu di casa da 15 giorni perché se esco il cuore mi batte fortissimo. Esco solo per andare dal psicoterapeuta che appena arrivo ho la tachicardia poi piano piano passa. Cosa mi consigliate di fare? In un anno il cuore puó peggiorare? E se avevo qualcosa di grave al cuore mi dava altri sintomi più gravi? Aiutatemi grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi pare che la sua psicoterapia non funzioni, a giudicare dalla sua qualita' di vita.

Controlli con un prelievo la funzionalita' tiroidea.

Se vuole programmi un Holter, ma penso che una consulenza psichiatrica con opportuna terapia sarebbe importante per lei

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 441XXX

Ho fatto tutti i controlli anche quelli della tiroide ma niente. L'unica cosa è l'anemia con sideremia a 55 e una leggera intolleranza al glutine. Ma secondo lei è il caso di farmi un'altro controllo al cuore? L'ultimo è stato l'anno scorso ed è risultata solo tachicardia sinusiale. In un anno può cambiare qualcosa? Guardi io ho paura di avere qualcosa al cuore. L'ansia può portarmi questa tachicardia sempre ogni giorno non ho nemmeno affanno, e appena mi siedo o mi corico passa? O pensa che c'è qualcosa al cuore che non va?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le ho spiegato anche a mi avviso il suo problema ansioso non mi pare ben controllato dalla sua psicoterapia e che probabilmente le abbia bisogno di farmaci per l ansia.
Per ciò che riguarda questa tachicardia che la infastidisce il suo medico le potrà sicuramente prescrivere piccole dosi di beta bloccanti con immediato beneficio

Arrivederci

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 441XXX

Ho fatto solo 2 sedute dallo psicoterapeuta alla 3 mi darà cura. Intanto prendo l'alprazing. Quindi devo dire a lui di scrivermi qualche piccole dosi di beta bloccanti e pensa che lui può scrivermele senza avermi fatto fare un controllo al cuore si può? E poi scusi ancora se insisto ma se ci fosse stato un problema al cuore avrei avuto sintomi più gravi e l'anno scorso nel ecoddopler si vedeva qualcosa o in un anno può cambiare qualcosa. Scusi ancora arrivederci

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No non la scuso.
Non la scuso perché qualsiasi cosa le dicessi non la tranquillizzerebbe

Quindi lei non si fida di me, semplicemente perché ha problemi di ansia patologica e non ha bisogno di un cardiologo ma di uno psichiatra che la curiosità

Arrivederci

@
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza