Ma da 5 anni l'ho avvertita piu' intensamente

SALVE,HO 25 ANNI,HO SOFFERTO SEMPRE D'ANSIA,MA DA 5 ANNI L'HO AVVERTITA PIU' INTENSAMENTE,NEL PERIODO SCOLASTICO AVEVO PAURA AD AFFRONTARE L'ESAME DI MATURITA',AVEVO TREMORI SUDORAZIONI E SI CHIUDEVA L'APPETITO.PRENDEVO GOCCE DI LEXOTAN PRESCRITTI DAL MEDICO CURANTE,MA NON SONO STATI EFFICACI.TUTT'ORA HO PAURA AD AFFRONTARE ALCUNE SITUAZIONI,ES: USCIRE SOLO CON 1 RAGAZZA GIA' (PENSO IN FUTURO SE MI VA TUTTO MALE)OPPURE ANDARE IN UNA CENA DI LAVORO,VIAGGIARE,(ES:NON VOLEVO PARTIRE PER I VIAGGI D'ISTRUZIONE,MA DOPO PARTIVO STAVO MALE 1 GIORNO E DOPO PASSAVA TUTTO COE SE NON FOSSE ACCADUTO NULLA) ECT....NEL 2004 SONO STATO DA UN PSICHIATRA E MI HA DIAGNOSTICATO (D.A.P)mi ha PRESCRITTO SEREUPIN, E DENIBAN,E AL BISOGNO XANAX,CON QUESTE MEDICINE PARZIALENTE HO SUPERATO QUESTE PAURE MA NON DEL TUTTO.DA CIRCA 1 ANNO PRENDO SOLTANTO 1 (20MG)SEREUPIN LA SERA DOPO CENA,HO ATTO DI TESTA MIA VOGLIO SUPERARE QUSTA SITUAZIONE SENZA PRENDERE MEDICINE,MA NON CI RIESCO E TUTTO DIFFICILE.CERCO QUALKE CONSIGLIO DA VOI,SE INIZIO DI NUOVO IL DENIBAN.VOLEVO SAPERE PER QUANTO TEMPO DEVO STARE COSI' IO NON VOGLIO PRENDERE PIU'FARMACI!PER UN PERIODO I TEMPO STO BENE SENZA PRENDERE FARMACI,MA APPENA CAPITA LA PAURA DI AFFRONTARE QUAL COSA INIZIO A STARE MALE!.GRAZIE
[#1]
Dr. Giovanni Lo Turco Psichiatra, Psicoterapeuta 173 5 1
Gentile Utente,

le terapie farmacologiche vanno gestite e monitorate da un Medico attraverso visite dirette.

Fare "di testa propria" non è assolutamente consigliabile.

Si rivolga ad uno Specialista di fiducia, che saprà, sicuramente esserle d'aiuto.

Dr. Giovanni Lo Turco

http://www.giovanniloturco.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
GRAZIE,MA AL DIFUORI KE FACCIO DI TESTA MIA,CERCO CONSIGLI COME AFFRONTARE QUESTA SITUAZIONE!!!!SE CON LA CURA FARMACOLOGICA PASSERA'!!GRAZIE
[#3]
Dr. Vito Fabio Paternò Psichiatra, Psicoterapeuta 586 22 3
Gentile utente,
i disturbi d'ansia possono essere affrontati con successo.
Occorre certamente una valutazione approfondita ed una terapia antidepressiva corretta sia come tipologia del farmaco, sia come posologia adeguata alla persona.
Non si perda d'animo.

Cordialmente
Dott. Vito Fabio Paternò

www.cesidea.it
info@cesidea.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
SALVE,IO VORREI USCIRNE D QUESTO BUCO,MA NN NE SONO CONVINTO,VORREI EVITARE I FARMACI, IO PRENDO 1 SEUREPIN LA SERA,MA ADESSO VORREI DIMEZZARLA CIOE 1/2 SEUREPIN LA SERA,FINO A LEVARLA COMPLETAMENTE,MI SPAVENTO SE DOPO IN FUTURO AVRO'QUESTE FOBIE O FISSAZIONI, E RICADRO' A PRENDERE DI NUOVO I FARMACI!!VOI KE MICONSIGLIATE???
[#5]
Dr. Vito Fabio Paternò Psichiatra, Psicoterapeuta 586 22 3
Mi spiace, ma nessuno di noi potrà dirle cosa fare della terapia farmacologica senza visitarla direttamente.
Solo il medico che la segue già può darle indicazioni in merito.