Utente 428XXX
Buongiorno gentile dottore,

prima di essere sottoposto a due iniezioni di xeplion 100 e 2 di xeplion 75 non avevo problemi di erezione,desiderio,impotenza per un'episodio di mania peraltro giustificata.
E'chiaro che dovrò fare gli esami per il rilevamento della prolattina e del testosterone ma prima di farli farò come diceva Ippocrate e che voi medici ormai non ricordate, ossia di stare super attento a mangiare e di mangiare solo roba sana e utile per favorire la capacità di auto-rinnovamento del corpo umano,ricordando che ogni secondo si formano 100.000 nuove cellule.

Perchè lo psichiatra non mi ha detto che lo xeplion causa problemi così gravi a livello sessuale?
Son passati più di 5 mesi e i problemi persistono, secondo me solo dopo altri 6 mesi le cose miglioreranno.
saluti
grazie

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non ha fatto gli esami, ha sempre questo atteggiamento polemico. Questo consulto è una ripetizione di uno precedente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 428XXX

Gentile psichiatra come mai lo psichiatra pubblico sosteneva che dovevo assumere risperdal 2 mg per 5 anni e la psichiatra privata sostiene che non devo prendere niente?
Che ne pensa?
Come mai i medici non tengono mai conto del giuramento di Ippocrate che consiste nel nuocere il meno possibile?
Nel prescrivere i farmaci solo se strettamente necessari e solo solo per un limitato periodo di tempo?
saluti e grazie

[#3] dopo  
Utente 428XXX

Inoltre ho scoperto da solo un'associazione per chi ha disagi psichiatrici che fa fare viaggi al mare a 5 euro, pranzi a 5 euro,cinema,bowling,teatro a 2 euro,piscina gratis,e altri incontri gratuiti dove è facile fare amicizia e ho scoperto che la psichiatra lo sapeva e non ha detto niente facendomi stare anni da solo sempre a casa...

[#4] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei sta scrivendo messaggi diffamatori rivolti ad un'intera categoria.

Non mi tornano né i 5 anni né il "niente", quindi temo che ci sia qualcosa che Lei ha compreso male, cominciando dalla sua diagnosi a cui sembra non essere interessato.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 428XXX

Da + effetti collateriali sul piano sessuale zyprexa 5 mg o xyprexa 75?
grazie
saluti

Mi scusi, non volevo generalizzare su tutti i medici ma i medici di una volta erano più saggi di quelli di adesso.

[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"ma i medici di una volta erano più saggi di quelli di adesso."

Ma che sciocchezza.

Anziché porsi questioni più specifiche è inutile tornare indietro su domande senza costrutto tipo "meglio questo o quello" in generale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 428XXX

La situazione è migliorata con l'alimentazione.
I medici di una volta erano più saggi perchè sapevano quanto era valido il detto come mangi sei e perchè prima di credere ciecamente ai report e ai trials crinici li verificavano in modo indipendente.

saluti

[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"La situazione è migliorata con l'alimentazione.
I medici di una volta erano più saggi perchè sapevano quanto era valido il detto come mangi sei e perchè prima di credere ciecamente ai report e ai trials crinici li verificavano in modo indipendente."

Ma figuriamoci, non esistevano neanche i trial clinici.

La smetta di dire cose insensate, è veramente fastidioso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 428XXX

Mi sono espresso male: per quanto riguarda i trials clinici per forza di cose intendo i medici dell'età moderna.
Reputo che i medici agresti abbiano una marcia in più rispetto ai medici metropolitani
E poi lei dà retta a un pazzo?

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, non le do retta. Non stiamo qui a giocare. In qualsiasi modo sia inteso, mi pare un discorso che non porta a niente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 428XXX

Capisco cosa voglia dire passare degli esami universitari ,perchè ne ho passati 6 tutti di un fiato al primo colpo.
E capisco benissimo quanto sangue,sudore ,vomito avete avuto per passare esami difficilissimi.
Al posto vostro se fossi diventato psichiatra mi sentirei un dio onnisciente.
Vi consiglio di credere senza beneficio del dubbio ad alcuni pazienti.
E soprattutto quando dicono che gli psicofarmaci anzichè curare fissazioni e depressioni le causano (è capitato a me) vi consiglio di crederci in sparuti casi.
Prima di assumere psicofarmaci ero sanissimo a parte uno spiccato interesse per lo studio dell'esoterismo e della filosofia. Non avevo nessuna fissazione e problema.
Ricordiamo che Franco Battiato è studioso di esoterismo e anche Gabriele LA Porta ex direttore di raidue,per far due nomi.

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è questo. E' Lei che si pone come onnisciente, non segue una logica di verifica delle cose. E' convinto di un'idea e segue quell'idea, senza neanche accertare. Il resto delle ipotesi non le interessa e le mette in disparte.

Se prima di assumere psicofarmaci era sanissimo, torniamo al solito problema. Le hanno prescritto una terapia antipsicotica secondo Lei sul nulla. E questo, le dico per esperienza, lo sento affermare non di rado da chi è stato trattato, ma mai ho accertato che effettivamente fosse stato così.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 428XXX

Ragionare con gli psichiatri è come ragionare con i preti circa l'ontologia dell'essere, o convincere gli atei che Dio esiste oppure discutere con le forze dell'ordine.
Tutto è perfettamente inutile: avete ragione; sono un malato mentale che soffre di un disturbo delirante.
Pertanto ritengo che ragionare o discutere con gli psichiatri sia perfettamente inutile in quanto gli psichiatri a prescindere dall'intelligenza,cultura del paziente lo ritengono sempre inattendibile e ogni sua affermazione che cozza con le convinzioni dello psichiatria viene quasi sempre considerato delirio.
Si ricordi che anche gli psichiatri possono errare come tutti gli esseri umani.
Ho letto centinaia di discussioni sui forum riportate dai pazienti, centinaia di pareri,ho parlato con decine di persone e pochi riportano risultati positivi dagli psicofarmaci.

[#14] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Si ricordi che anche gli psichiatri possono errare come tutti gli esseri umani."

Quindi anche Lei.

Lei sta travisando un problema. Ha ancora addosso un farmaco: può essere, se ne sta andando comunque, ed è a livelli minimi. Accade in soggetti obesi, Lei non lo è.

Qui è Lei che sta partendo da presupposti teoricamente possibili (diagnosi sbagliata in assenza di qualsivoglia sintomo), ma non da prendere così come scontati, poiché la metà delle persone che hanno avuto un disturbo psicotico farebbe la stessa affermazione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 428XXX

Cartesio diceva che si può debitare di tutto tranne che dei propri sensi e della matematica.
Nello specifico lo psichiatra aveva addotto che dovevo assumere risperdal 2 mg poi 4 pmg er 5 anni perchè la psichiatra nonostante avesse:
- sbagliato diagnosi
-sbagliato farmaco
-sbagliato dosaggio
-sempre educato, lei disse per prima parolaccie
-io mai provocato ,lei insulto' per prima senza far rispondere
-io non ho mai interrotto ,lei sì
-io sempre umile, lei mai
-ha alluso che i miei genitori fossero stupidi e moltro ancora

In seguito a questo ho fatto l'errore di segnalare tutto cio ' ma in modo prolisso e continuativo via mail esagerando sui toni
La psichiatra privata ha detto che non devo assumere nessuna terapia.
Mi son fatto l'idea che nessun essere umano sia equilibrato dal punto di vista dell'ego,in questo caso la terapia mi è stata data per punizione (perchè io per ripicca avevo scritto i fatti personali della psichiatra a me detti a tutti e perchè ho proferito insulti)non perchè mi servisse realmente la terapia.
Questo è fascismo del pensiero,fascismo dell'anima.
Quello che è successo è molto grave e secondo me questi psichiatri hanno bias cognitivi ovvero utilizzano giudizi falsati per analizzare i dati.
Ormai tutta la comunità di internet e scontenta di come lavorano alcuni psichiatri

[#16] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Cartesio diceva che si può debitare di tutto tranne che dei propri sensi e della matematica."

E sbagliava secondo me.

Ma a parte questo, Lei è lo stesso utente che già aveva descritto questo rapporto con i medici in cui lo deridevano o lo insultavano senza motivo, e Lei gli mandava mail ?

Stiamo quindi inutilmente ripetendo le stesse cose. E' ancora qui a dire che non ha niente e tutti si sono sbagliati, il tutto per terapie che non si è mai capito se abbia assunto poi di sua volontà o meno.

Comunque, finiamo qui perché avessi saputo che parlavano dello stesso caso, su quello mi sono abbondantemente espresso già prima.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#17] dopo  
Utente 428XXX

Non ho detto che i medici mi abbiano insultato, ho inteso che una psichiatra mi ha fatto battuttaccie frecciate maligne a tradimento e ha detto parolaccie e allusioni negative.
Comunque la quasi totalità dei medici o minimizza gli effetti collaterali o proprio li nega negando l'evidenza.
Allo psichiatra avevo detto che prima dell'assunzione del farmaco non ero nè depresso, nè apatico, ne stanco, nè svogliato e non avevo tante altre cose negative.
Lui ha accampato scuse dicendo che gli altri si trovano bene e che non può essere.
I casi sono due: o io dico balle ma non è il mio caso, o gli altri pazienti si trovano davvero bene (bisogna vedere che genere di pazienti e cosa intendono per dire che va bene rispetto a che cosa poi) ma ne dubito, oppure gli studi delle case farmaceutiche sono in parte truccati come la penso io.
Comunque il farmaco in questione costa 350-400 euro al mese e siccome agli psichiatri piace prescriverli per lunghi periodi: 5-10-15 anni. Le case farmaceutiche moltiplicando queste cifre per milioni di pazienti fanno tantissimi soldi.
Tanto lo psichiatra se ne frega perchè i soldi non li caccia lui dal portafoglio.

[#18] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile utente
ha già ricevuto più di una risposta, chiudiamo questo consulto per dare spazio ad altri utenti


Cordiali saluti
Staff@medicitalia.it