Utente 560XXX
Buonasera.
Ho iniziato ad assumere l'antidepressivo Escitalopram, come indicatomi dal mio psichiatra per trattare una forma di depressione a tratti ansiosi, da 6 giorni con un dosaggio ridotto di metà pastiglia che dovrò a breve aumentare ad una.
Da circa 3 giorni ho cominciato a manifestare degli effetti collaterali come nausea che poi si è trasformata in mancanza di appetito quasi totale.
Non ho per niente fame, nemmeno quando mi sveglio, e anche se mi sforzo di mangiare mi sento lo stomaco pieno dopo pochi morsi. Ho letto che è un effetto collaterale poco comune di questo farmaco perché di solito invece vi è un aumento dell'appetito.
Ovviamente la prossima settimana andrò alla visita con lo psichiatra e gli riferirò di tutto ciò. Tuttavia nel frattempo vorrei chiedere se questo effetto è transitorio secondo voi oppure questo farmaco magari è troppo potente per me? Non mi era mai capitato nella mia vita di mangiare così poco, sono sempre stata normopeso con tendenza a dimagrire, ma una diminuzione dell'appetito così forte non l'ho mai avuta.
Assumo tirosint perché ho subito una tiroidectomia, tuttavia i valori erano normali prima di iniziare ad assumere questo farmaco e lo psichiatra mi ha assicurato che non ci sarebbero state interazioni.
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Veramente questo tipo di azione è piuttosto frequente all’inizio di terapia e per questo motivo esso va assunto a stomaco pieno in modo da ridurre il fenomeno fino al raggiungimento della dose terapeutica e tendenzialmente scompare nel giro di qualche giorno.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139