Utente 580XXX
Buongiorno, ho 24 anni, da 4 soffro di depressione mentre di ansia e panico ormai da 8.
Attualmente sono in cura stabilmente da marzo 2018 con 10 gocce di Citalopram e 30 di En la sera, più altre 30 in caso di bisogno.


Nell'ultimo mese inizio a soffrire di forti mal di stomaco con nausea e inappetenza, insieme a una forte dorsolombalgia.

Ancora non sono stata da un ortopedico, ma dal gastroenterologo si, la quale ha sminuito il problema dicendosi sicuro che i disturbi gastrici siano somatizzazioni e non altro.
Mi ha però prescritto il test per l'Helicobacter pilori più ecografia intestinale (non addominale).


Sono scettica sul credere che dei mal di stomaco possano essere causati dall'ansia, non lo concepisco, è più facile pensare che possa essere un disturbo fisico, come potrebbe l'ansia provocare un mal di stomaco fortissimo?
Se lo può fare, con quali meccanismi?
(Idem per la dorsolombalgia)

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"la quale ha sminuito il problema dicendosi sicuro che i disturbi gastrici siano somatizzazioni e non altro."

Non lo ha sminuito, ha ipotizzato una diagnosi che fa capo al cervello. Le sensazioni nervose fanno capo al cervello, per cui niente di più normale nel pensare che il cervello possa influenzarle, in certi casi perfino produrre dal nulla sensazioni.
Nel caso dei disturbi d'ansia con sintomi somatici, che sono praticamente sempre presenti, il meccanismo è legato sia alla modificazione della soglia per le sensazioni, sia alla modificazione della percezione, che traduce sensazioni neutre in sensazioni sgradevoli, sia nella presenta di variabili legate alla preoccupazione, allo spavento che si influenzano la reazione a certi sintomi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 580XXX

Grazie per la risposta.
Dunque in termini biologici, le somatizzazioni sono possibili a causa di modificazioni psichiche del cervello? Immagino però che a questo punto siano coinvolti ormoni, recettori, neurotrasmettitori.
Mi viene difficile pensare che un disturbo psichico possa attivare tutta questa serie di elementi tanto da indurre sintomi senza esserci una patologia a carico dell'organo.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No modificazioni psichiche del cervello, il cervello non è fatto di psiche, ma di materia.
Infatti il disturbo psichico non attiva niente. Il disturbo psichico è il risultato di questi elementi, che sono a carico del cervello.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 580XXX

La ringrazio per la delucidazione. Se posso farle un'altra domanda, volevo sapere come mai ogni volta che bevo alcolici (quantità moderate ovviamente) , mi venga tachicardia e affanno. Non dovrebbe essere un sedativo l'alcol?

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Verosimilmente perché in questo momento il suo cervello è suscettibile a sviluppare reazioni di quel tipo, con vari tipi di sostanze.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it