Utente
Gentili dottori,
da marzo ho riscontrato una febbricola quasi sempre presente ma visto il periodo stressante in cui mi trovavo non ci feci tanto caso.


Oggi mi ritrovo ad avere da un mese extrasistoli ricorrenti.
Non ho mai sofferto in passato di così tante extrasistoli (ho subito un ablazione cardiaca nel 2017 per una TPSV).
Sicché su consiglio del mio cardiologo ho eseguito gli esami ematochimici con riscontro di valori alterati nel comparto tiroideo.
Dopo visita endocrinologica con ecografia, mi viene posta la diagnosi di tiroidite di hashimoto.
Secondo l'endocrinologo non vi è correlazione tra la tiroidite e l'extrasistole.
Secondo il mio cardiologo di fiducia il cuore è perfettamente sano e l'ablazione è andata a buon fine.
Mi rivolgo al gastroenterologo il quale mi riscontra la MRGE con annessa terapia.

Ad oggi dopo più di un mese e più visite specialistiche nessuno mi riesce a dare una motivazione di queste extrasistoli che prima non avevo.

É possibile che queste si originino per colpa dello stress??

Grazie mille

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Se sono presenti all'esame obiettivo extrasistoli esse andrebbero comunque trattate per valutarne l'andamento ed eventualmente indirizzare la questione sul versante psichiatrico dopo un periodo di cure.


Ha una anamnesi positiva per la patologia nonchè l'evidenza di altre patologie che potrebbero essere responsabili del sintomo, anche se non sembra il suo caso in questo momento.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Ruggiero,
Sono in terapia con:
- bisoprololo 1.25mg 1cp/die
- selenio 100mcg 1cp/die
- gaviscon advance 2cucchiai dopo i pasti

In passato sono stato in cura con Citalopram 10gtt/die per crisi d’ansia e attacchi di panico con beneficio.

Ho chiesto questo consulto perché le terapie ormai sono impostate ma non trovò una soluzione al problema. Il cardiopalmo extrasistolico, nel mio caso, è sintomatico (mi provoca molto fastidio) e anche limitante, soprattutto ha un risvolto negativo sul sociale, data la mia paura che possa succedermi qualsiasi cosa da un momento all’altro.

Grazie mille

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
E allora va introdotta anche una terapia psichiatrica da uno specialista.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139