x

x

Per azzeramento libido causata da fattori psicologici (come doc) esistono farmaci per aumentarla?

Buonasera.
Nel caso di un azzeramento della libido determinato da fattori di natura psicologica come il disturbo ossessivo compulsivo (che è quello che è capitato a me) esistono farmaci per aumentarla (la libido)?
Se non potete farmi i nomi dei farmaci, mi potete dire almeno se corrisponde al vero oppure no che esistono farmaci per aumentare la libido quando la causa psicogena?
Io sono al baratro: non ho libido da 5 anni e non so a cosa aggrapparmi per recuperarla...
Grazie mille per una risposta.
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3,6k 207
Se la perdita del desiderio sessuale è di origine psicologica, occorre trattare il problema psicologico. Il DOC non dà di per sé problemi sessuali. Ha analizzato bene il problema con uno psichiatra?

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve. Le spiego un po' meglio. Mi rendo conto la mia è una storia complessa. Nel 2016 parlando con mio padre di sesso, venne fuori che lui era un moralista. Quando in tv vedevo una bella donna, incrociavo lo sguardo di mio padre che mi lasciava intuire che a lui le donne non interessassero. Io questa cosa all'epoca non l'avevo digerita. Così dal nulla nacque un rimuginio (che non so bene se definire ossessivo compulsivo o meno). Il rimuginio mi teneva in scacco alcune ore al giorno per un anno di tempo (fino al 2017). Nelle frasi ripetute dicevo: "a me piacciono le donne , mio padre è un moralista ec..". Quindi non erano frasi "repressive" ma al contrario mettevo in mostra il fatto che a me le donne piacessero. Non so come, ma nel 2017 mi ritrovai privo del qualsiasi desiderio sessuale. Nella mia testa da allora ad oggi, non è piu partito il desiderio sessuale. Ho parlato della questione con una psichiatra. Lei dice che ho tolto energia al desiderio sessuale per metterlo in questi rituali e d è per questo che sono senza desiderio sessuale. Ma che io sappia una volta risoltosi un problema di questo tipo si dovrebbe risolvere anche il desiderio sessuale. PErchè a me non è mai tornato? Grazie per una sua idea.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,3k 909 270
Ha già riferito questo problema, e ci sono elementi nell'esposizione che fanno ipotizzare altre cose rispetto ad un doc. Che, tra l'altro, non si colloca neanche chiaramente. Le è già stato detto ma continua a esporre la cosa nello stesso modo. Non si capisce il nesso tra il fatto che a suo padre (secondo Lei) non piacessero le donne (e da cosa si sarebbe dedotto poi ? che era turbato quando le vedeva in tv ?) e il fatto che a Lei piacessero e le venisse da ripetersi la frase. Ritualmente ma con che nesso rispetto a suo padre ?
Rifaccia fare la diagnosi, e eviti di esporre le cose partendo da una diagnosi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottor. Pacini. Effettivamente la diagnosi è stata fatta da me stesso, e non sulla base di uno psichiatra. Il mio pensiero secondo il quale a mio padre non piacessero le donne, è stata più che altro una conferma avvenuta attraverso varie frasi spregiative verso le donne: "ma come si vestono quelle donne? (in tv o anche dal vivo). Quindi non penso di sbagliarmi su questo. Ho invece il sospetto di non averci azzeccato in pieno sulla teoria del "disturbo ossessivo compulsivo". Li penso di potermi essere sbagliato e me lo state facendo notare in molti. Poi un doc non fa passare il desiderio sessuale solitamente, come riferitomi dal Dottor.Carbonetti. Con questo vi saluto e vi ringrazio per le vostre opinioni.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Vi aggiorno. Ho sentito via telefono la mia psichiatra, con la quale ho parlato a lungo di questo problema. Alla fine mi ha detto che un anno fa, (ma io questo non me lo ricordavo) mi aveva fatto una diagnosi di disturbo schizotipico di personalità. Potrebbe essere questo il disturbo piuttosto che un disturbo ossessivo compulsivo? Mi ha detto che nello schizotipico si ripetono dei rituali "magici" per cercare di cambiare le cose. Vi ringrazio per un parere.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dr Pacini, cosa ne pensa di quanto da me scritto nell'ultimo messaggio? Potrebbe essere "disturbo schizotipico di personalità"? Intanto parlando con la psichiatra le ho detto che vorrei fare una visita neurologica. Uno stress anche minimo ho letto che può danneggiare i neuroni, si immagini uno stress prolungato di un anno per svariate ore al giorno. Poi se a livello neurologico tutto sarà a posto dovrò arrendermi al fatto che il problema sia psicologico. E li sarà dura. Secondo lei con la psicoterapia si possono raggiungere risultati? Grazie mille.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Ho scritto "per dottor Pacini" ma È anche per il dottor Carbonetti e tutti gli altri dottori di Medicitalia.
[#8]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,3k 909 270
Guardi, chiedersi cosa potrebbe essere è superato dal fatto di farsi visitare.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#9]
dopo
Utente
Utente
Si dottore ma lei come si pone riguardo alla mia idea di una visita neurologica? E soprattutto i problemi sessuali psicologici si possono risolvere o ne esistono di irreversibili?
Grazie.
[#10]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,3k 909 270
Mi paiono domande male impostate senza neanche partire da una diagnosi. Visita neurologica ? Perché neurologica ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#11]
dopo
Utente
Utente
Guardi sono talmente triste per questa storia che dura da 5 anni che non so più nemmeno io cosa dico. Mi deprimo dalla mattina alla sera. Vedo ragazze in giro, in tv, online, e non posso provare verso di loro desiderio sessuale perchè semplicemente non ce l'ho. Ha ragione a dire che non ha molto senso fare visite neurologiche ecc. È che non capisco come quel maledetto rimuginio (perchè io rimuginavo giorno e notte) mi abbia causato tutto ciò. è una barzelletta. che però fa piangere. arrivederci.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Aggiungo , per rispondere alla sua domanda, che volevo fare una visita neurologica perchè ho scoperto online che lo stress cronico e il rimuginio uccidono i neuroni. Ma sono solo ipotesi. PUÒ un rimuginio per un anno di tempo (con svariate ore di impiego tutti i giorni) cambiare strutture cerebrali e psicologia? Io non capisco, mi aiuti perfavore lei.
[#13]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,3k 909 270
"lo stress cronico e il rimuginio uccidono i neuroni. "

Non mi pare un linguaggio medico, ma da bar, o appunto da cose lette online.

No, un rimuginio non cambia nulla, è una manifestazione. Se mai l'attività cerebrale che è alla base del rimuginio cambia. Anche quando si impara a fare le addizioni le strutture cerebrali cambiano, altrimenti non si imparerebbe.
Lei sta semplicemente rimuninando sull'incurabilità in maniera fine a se stessa.

Anziché farsi curare.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#14]
dopo
Utente
Utente
Dottore ma ci sarebbe un modo fisico per risolvere il problema? Assumere farmaci per migliorare l'attività cerebrale? O solo con la psicoterapia se ne può venire a capo? Perch fin'ora la psicoterapia è stata totalmente inutile.
[#15]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,3k 909 270
Questo gliel'ho già ricordato, che esistono altre cure in genere per questo tipo di problemi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#16]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore, ho riletto le risposte ma non ho capito a quali altre cure facesse riferimento, oltre la psicoterapia. Nel frattempo la mia psichiatra sospetta in un problema della corteccia prefrontale. Mi ha detto che stress intensi e rimuginii la possono alterare. Mi si parla anche di stimolazione elettro magnetica ecc. Lei come si pone a riguardo? Potrebbe davvero essere un problema alla corteccia profrontale? Grazie mille.
[#17]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,3k 909 270
Cioè la psichiatria la vede come fatta di psicoterapia e sostanzialmente poco altro.

Adesso entriamo in un discorso un po' assurdo: che i problemi psichici stiano nel cervello è come dire che quelli digestivi stanno nell'apparato digerente, non è che questo apra nessuna particolare prospettiva in sé.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#18]
dopo
Utente
Utente
Si Dottore ma la psicoterapia con me ha fallito miseramente. Anche anni fa la feci senza raggiungere risultati. Secondo me ha ragione lei quando dice che mi si è modificata proprio l'attività cerebrale. Forse me la dovrò tenere a vita questa situazione, spero di no... Anche nella psiche esistono danni irreversibili? Spero di no.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio