Fantasie sessuali un po' strane? E' normale?

Pur essendo un ragazzo etero sono "eccitato" dall'idea di omosessualità in senso astratto, o meglio di etero che la praticano.Nn provo ,né ho mai provato attrazione verso uomini o ragazzi.Non sono attratto dai maschi,i loro corpi ,fisici, tutto ciò mi lascia indifferente.Però mi eccita l'idea che un etero,come me,compia atti Gay, atti che non dovrebbe permettersi di compiere, in quanto è etero. Atti che poi non può permettersi di raccontare, perché altrimenti verrebbe deriso, preso in giro. Mi eccita l'idea di un etero che , pur non volendo, finisce per abbassare la guardia e lasciarsi andare ad atteggiamenti promiscui con un gay,cioè ricevere sesso orale (niente di "oltre" mi eccita). Quello che mi "tira" di queste fantasie è soltanto la situazione, astratta, non posso metterci un volto o un corpo concreto altrimenti non funziona.Provo a spiegarmi meglio : Se guardo un filmato in cui un ragazzo pratica del sesso orale ad un altro, la cosa non mi eccita, perché li ci sono due corpi in carne ed ossa e a me quei corpi non piacciono, i corpi maschili non riesco proprio a vederli come sensuali o sessuali. Però , a livello di pura fantasia, se non ci metto due corpi concreti di maschi, mi eccita questa idea, di un Etero,come me,che si lascia andare a fare qualcosa di sconveniente , umiliante ,che poi dovrà tenere nascosto ,senza poterlo raccontare a nessuno,qualcosa che non gioverebbe alla sua reputazione, a ciò che si dice di lui in giro.

C'è però l'ostacolo che i corpi maschili non mi piacciono e mi fanno perdere l'erezione.per ovviare al problema e vivermi nella mente questa idea "proibita",Mi masturbo MOLTISSIMO sui video lesbo.Ci sono le stesse idee di cui sopra e mi piace ciò che vedo a livello di corpi etutto.Cerco SEMPRE video di una ragazza lesbica che "seduce" una ragazza etero. Mi eccita per tutto ciò che vi dicevo sopra, vedere la ragazza etero che fa a pugni con la propria coscienza..perché non dovrebbe permettersi di provare piacere in quei casi eppure lo prova, perché chissà cosa penseranno gli altri di lei, una etero che fa certe cose, eppure si lascia andare. Questo ad esempio è un modo in cui, nell'autoerotismo, vivo la mia fantasia dell'omosessualità praticata da etero aggirando l'ostacolo del corpo maschile
.
Oppure trovo eccitante quando la mia ragazza mi bacia in bocca subito dopo avermi fatto sesso orale.E' un qualcosa di proibito , che non dovrebbe piacermi , perché all'etero duro e puro al 100% non dovrebbe piacere sentire quel sapore in bocca(secondo una mentalità rigida).Il sapore che sento quando lei mi bacia proprio subito dopo che mi ha dato sesso orale non è affatto piacevole, e questo lo sento. Però c'è il gusto del proibito,il "nn potresti". Poi trovo la bocca e il bacio fra le 2cose +belle in assoluto in amore e la mia ragazza ha una bocca bellissima..va a finire che quando mi fa sesso orale a volte la tiro proprio su io x baciarla. Sono strano?? mi devo preoccupare?;-) Grazie a tutti. Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103

Gentile utente,

di tutto il consulto la cosa che più mi ha dato da pensare è l'affermazione
"..Mi masturbo MOLTISSIMO (sui video lesbo)..".

Moltissimo quanto?
Ritiene di avere una dipendenza?
Per sapere di che si tratta può leggere qui:
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/7732-il-sesso-compulsivo-e-un-disordine-mentale-o-m-s.html

Saluti cordiali.
Carla Maria Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa Brunialti la ringrazio per la risposta , tra l'altro non so' se ho postato il consulto nella categoria, volevo postarlo in psicologia ma temo di essere finito in andrologia.
Comunque, tornando alla sua domanda. Mi masturbo almeno una volta al giorno dall'età di 11 anni, ora ne ho 30. Rarissimamente salto un giorno , mentre invece non è raro che in dei giorni faccia "doppietta". Uso molto materiale pornografico, anche se per poter sfruttare la mia fantasia di "omosessualità" di cui parlavo nella domanda , devo per forza usare video lesbo, visto che i corpi maschili non mi permetterebbero di mantenere un'erezione e finire la pratica di masturbazione. Quando uso i siti porno finisco spesso per vedere spesso cose "contorte" , che nella realtà non troverei mai e poi mai eccitanti..però in quel mondo parallelo della masturbazione online sono ok..come ad esempio video incestuosi (madre/figliastro, sorella/fratello). Grazie ancora.
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Ha letto il linkato?
Ci si ritrova, soprattutto nel corsivo?

Saluti cordiali.
Carla Maria Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ah si, mi scusi, non le avevo risposto a riguardo. Io mi ci ritrovo ma solo per quanto riguarda il mio rapporto con l'autoerotismo, con la masturbazione, è da quella che sono dipendente. Il sesso vero, con partner, non lo pratico con così tanta frequenza, anzi..diciamo che almeno che non abbia la ragazza fissa molto raramente mi capita di fare sesso. Non sono portato per le sveltine, ho bisogno di intimità, sono un po' un diesel . Comunque nel sesso vero sono molto emotivo. Quando con la ragazza il rapporto va bene e siamo uniti e felici il sesso va bene. quando però nel rapporto c'è qualche tensione io scarico subito sul lato sessuale dove inizio ad avere dei problemi. In generale però posso dirle che riesco a godermi molto di più la masturbazione del sesso vero e proprio. Sono una persona che teme il giudizio e nell'intimità della masturbazione mi sento più sicuro e tutelato, non giudicato, non messo alla prova. A volte mi capita di avere degli amplessi molto belli con le mie ragazze..amplessi che poi mi sono goduto di più quando ero da solo a casa, il giorno dopo, a masturbarmici sopra, rispetto al momento in cui ho vissuto quegli attimi.

Quindi nel suo articolo mi ci ritrovo ma non come dipendente da "sesso" quanto piuttosto come dipendente da masturbazione.

Poi dottoressa avrei anche un'altra domanda..io sono in terapia psicologica da 3 mesi da una vostra collega. Ci andai per motivi di mini attacchi di panico , senso di ansia e claustrofobia , senso di paura che iniziavo ad avvertire quando uscivo di casa, quando uscivo dal mio "fortino". Il punto è che questa vostra collega per me è veramente speciale, mi ci sono affezionato molto e ogni settimana non vedo l'ora che sia il nostro giorno per poterla vedere. Il punto è che all'inizio , non le parlai di queste mie "fantasie strane" sull'omosessualità , perché andai in terapia per il disturbo da panico. Ora però sono passati mesi , mi sono affezionato tanto, forse troppo, e adesso MI VERGOGNO a parlarle delle mie fantasie strane..voglio farlo ,per dirle tutto ed essere sincero al 100%, però mi vergogno...voglio assolutamente continuare il mio percorso con lei, non voglio perderla quindi vi chiedo , avete qualche consiglio? voglio aprirmi con lei però mi vergogno di questo lato di me che ha fantasie così strane..che a volte riguardano gli etero che fanno sesso gay, altre rapporti incestuosi..io però vorrei trovare la forza di dirlo alla dottoressa.
Grazie ancora.
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

il problema non sono le fantasie, che sono poi fantasie appunto,
quanto la realtà della dipendenza dalla masturbazione che diventa il regno privilegiato in confronto alla sessualità in coppia,
nel quale si sente "...più sicuro e tutelato, non giudicato, non messo alla prova."

Per iniziare il discorso con la Sua Psicologa
può chiederle genericamente se si occupa anche di sessualità.
In rapporto alla risposta deciderà se proseguire l'argomento o meno.

Saluti cordiali.
Carla Maria Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora per la risposta Dottoressa.

Con la mia psicoterapeuta ho già affrontato il discorso della sessualità , le ho già detto che mi trovo più a mio agio con la masturbazione che con il sesso vero. Però non ho avuto ancora il coraggio di dirle che a volte ho queste fantasie strane e contorte. Non le ho detto delle mie fantasie a tema "omosessualità per etero" , né di quelle a tema incestuoso. Mi vergogno a farlo, ma voglio comunque farlo. E poi , a parte la mia vergogna, non abbiamo ancora preso "di petto" il tema sessualità perché sono arrivato in terapia con gli attacchi di panico e per ora abbiamo affrontato soprattutto questo aspetto con quello che c'è dietro.

Riguardo alla sessualità la mia dottoressa mi ha detto che la sessualità è un essere non un fare. Quindi che lavorando sulla persona si sbloccherà anche il problema sessualità.

Però Dottoressa Brunialti, mi scusi se insisto , lei è davvero convinta che queste fantasie non abbiamo significato o che non siano un problema? Perché ho fantasie così "contorte"? Non sarà che sono io perverso o "malato"? . Un'altra fantasia strana che ho è questa : quando sono fidanzato(conti che sono molto geloso) trovo eccitante l'idea di vedere la mia ragazza che mi tradisce..che fa la "cattiva ragazza" con qualcun altro. Insomma questa , più l'omosessualità praticata dagli etero, più l'incestuosità..non sarà che sono strano io?? io ho paura di essere in realtà una persona "perversa". Voglio prendere il coraggio a due mani e dire di tutte queste mie stranezze alla mia terapeuta.
[#7]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
"Persona perversa"...

Non ha le caratteristiche .. necessarie.

Tuttavia le fantasie sono importanti per esplorare il proprio modo interiore,
e comprenderlo.

Certamente la sessualità non è un "fare",
ma un "essere".
Le dipendenze hanno a che fare col fare,
le fantasie con l'essere...
Ambedue possiedono un loro legittimo territorio.

Più di questo online non è possibile.
Il resto di persona con la Sua terapeuta.

Saluti cordiali.
Carla Maria Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora per la risposta Dottoressa Brunialti. Vorrei farle però un'ultima domanda, o meglio richiederle una cosa che le ho già chiesto. Ma a lei non sembro "strano"? non le sembrano queste fantasie un po' troppo strane per una persona eterosessuale o anche solo per una persona sana di mente ? Io non ho il minimo dubbio sul fatto che non metterei mai in pratica queste fantasie, lo so al 100%. Però mi chiedo, anche sapendo che sono e rimarranno soltanto fantasie..perché ce le ho? Mi pare di essere un po' "contorto" quando ho queste fantasie.. Cordiali saluti.
[#9]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Online è impossibile approfondire più di quanto già fatto.

Saluti cordiali.
Carla Maria Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio