Utente
Buongiorno.

Ho 31 anni e non capisco cosa mi succede.
durante la giornata, a lavoro o quando sono impegnato a fare qualcosa sto bene.
ma quando non ho niente da fare inizio a stare male...mi subentra una sorta di panico strano.
mi capita la notte maggiormente, vorrei fosse subito mattina, ho paura di dormire, inizio concentrarmi sulle sensazioni del mio corpo...alla minima sensazione strana misuro la pressione, conto i battiti...chiudo gli occhi e inizio a sentirmi venire meno, il cuore aumenta le pulsazioni, la gola mi si secca e temo che mi sta per accadere qualcosa.

Apro il cell...ascolto qualcosa...finché poi stremato non mi addornento.
il giorno sto bene ma ho notato che come penso di sentirmi male inizio a sentirmi strano.
non ho un attacco di panico... ma solo qualcosa di anticipatoria cronico e continuo...la pressione mi sale a comando, mi agitacanche sentire le pulsazioni nel braccio.
ho paura di fare la doccia, mi agito inizio a respirare male, ho paura di svenire...quasi mi faccio venire una crisi vagale...mi succede al cinema...soprattutto quando in sala ce molta gente...inizio a sentirmi male muovendosi continuamente con vampate fredde e calde.
ma la notte e una cosa continua...cosa mi sta succedendo... possibile che solo la mia testa ha questo potere, di farmi sentire così male...?
sono sensazioni orribili...se mi alzo mi sento cadere ecc.

La sensazione più bella la provo al risveglio.
sto bene...poi piano piano come penso alla mia salute inizio a provare sensazioni strane...ma proprio svenimento...abbassamento battito.
pressione ecc...forse la quarantena e lo stare in camera tutto il giorno mi sta facendo male

[#1]  
Dr.ssa Anna Potenza

28% attività
20% attualità
16% socialità
CIAMPINO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Gentile utente,
già il precedente consulto con un nostro cardiologo, come immagino i numerosi consulti di persona coi vari medici che ha contattato, hanno portato alla diagnosi di sindrome ansiosa.
Nel suo caso sembra che lei non voglia curare questa condizione, ma s'ingegni al contrario a provocarsi i sintomi.
Scrive infatti che al risveglio sta bene, ma "come penso alla mia salute" avverte sintomi, alcuni normalissimi, come il battito cardiaco, altri inverosimili (quello che definisce "proprio svenimento").
Scusi, ma se capisce da solo che il pensiero della sua salute mette in fuga il suo benessere, perché non si abitua a pensare ad altro, al risveglio?
Invece lei continua a osservare con minuzia maniacale il suo organismo, servendosi anche di espressioni forse lette su Internet le quali non possono fare altro che spaventarla, e poi chiede: "possibile che solo la mia testa ha questo potere, di farmi sentire così male...?".
Ma davvero chiede questo? Cosa pensa che sia la testa, un grazioso soprammobile? Tra le sue letture non le è capitato di leggere che il cervello è il coordinatore centrale del nostro corpo, e che se gli diamo continui imput negativi risponde allo stesso modo?
Provi a non pensare più alla sua salute e meno che mai a controllare il battito cardiaco, la pressione, la secchezza delle fauci (determinata forse da mancanza di umidificatori sui termosifoni o da una cena troppo abbondante - non oso parlare di naso un po' ostruito perché lei si vedrebbe immediatamente afflitto da una gigantesca proboscide!).
Piuttosto, perché non combatte il suo stato ansioso?
Lei scrive: "forse la quarantena e lo stare in camera tutto il giorno mi sta facendo male".
Spero bene che non stia chiuso in camera, peggio ancora senza far nulla.
Anche se ha una casa piccola, avrà un bagno e una cucina.
Impari a fare le marmellate o qualche nuovo manicaretto, ma soprattutto segua al PC qualche corso di ginnastica dolce e s'impegni a farlo almeno due volte al giorno.
Ascolti musica e impari a ballare. Legga libri umoristici. Telefoni ad amici e parenti interessandosi a come stanno loro, non dicendo come sta lei.
Soprattutto prenda appuntamento con uno psicologo e cominci finalmente a curare l'ansia, cosa che si può fare bene anche online, se ha una webcam; non per scritto, ovviamente.
Auguri.
Dr.ssa Anna Potenza (RM)

[#2] dopo  
Utente
Parole davvero esaustive....per fortuna ho molti interessi e passioni..musica,strumenti,fotografia cinema...modellismo ..libri .arte ecc..però purtroppo nel momenti dove non ho niente da fare inizio a fissarmi.devo affrontare la cosa..evitando di scappare...perché ironicamente parlando ..se mi dovessi sposare sverrei sul altare...
Grazie ancora..

[#3]  
Dr.ssa Anna Potenza

28% attività
20% attualità
16% socialità
CIAMPINO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Bravissimo, vedo che ha il senso dell'umorismo e questo rappresenta almeno il 50% delle opportunità di guarigione.
Dunque le faccio tanti auguri, certa che non vorrà gettare la sposina nel panico.
Auguri anche per Pasqua.
Dr.ssa Anna Potenza (RM)