Utente
Possibile che su internet non si trovino storie rassicuranti di persone uscite dall’ ANEDONIA?! Pazzesco...
Non resta che rivolgermi a voi per capire la situazione.

Ho da mesi la sensazione di piacere inibita: nel mangiare, nell’ eiaculazione e nel fare sport (aerobico e anaerobico) non sento il piacere massimo, a volte diventa una sorta di appiattimento durante la giornata, altre volte sfocia in pianto ecc.
Sembra un ciclo di depressione e anedonia...e anche quando Mi capita di essere leggermente più felice l’inibizione parziale del piacere non svanisce.

È opprimente.

Mi sarebbe utile sapere se esistono esami specifici sul sistema dopaminergico o comunque sul sistema del piacere, in maniera da poter analizzare la soluzione a questo problema.

É possibile che questa sensazione di anedonia passi da sola?

Ma soprattutto esistono persone che hanno riacquistato le sensazioni di piacere riuscendo a curare completamente l’anedonia, anche casi di vostri pazienti?
(casi confermati)

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

dall'autodiagnosi
o anche diagnosi da Dr. Google
occorre passare ad una diagnosi di persona.
Infatti quella che Lei definisce "anedonia" va considerata un sintomo di vari disturbi e disagi psichici, tra cui i disturbi dell'umore
ma anche altri.

E dunque senza curare le radici
come pensare che passi da sola questa "..sensazione di piacere inibita.." di cui Lei ci parla?

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/