Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni.
Mi trovo in un periodo difficile, pieno di ansie e insicurezze sul mio futuro (sono all'ultimo anno di medicina e non sono più sicura della mia scelta) e per queste ho dovuto chiudere una relazione con il ragazzo con cui stavo da due anni e mezzo e convivevo da 6 mesi...
All'improvviso dal nulla, nel periodo in cui ero in crisi con il mio ragazzo ho pensato che potrei essere omosessuale... Questo pensiero è durato 1 giorno e a distanza di 2 settimane è tornato, dal nulla non innescato da immagini o altro!... Non ho mai provato attrazione sessuale per una ragazza, ne mai avuto pensieri, mi sono sempre piaciuti i ragazzi, sempre avuto cotte per ragazzi e desiderato iniziare una relazione con ragazzi... Ho però difficoltà a fare amicizia con ragazze, per una serie di delusioni precedenti.
Solo che ho sempre avuto problemi con la sessualità in generale, non ho mai provato da più piccola, come invece facevano le mie amiche, il desiderio sfrenato di fare sesso, non mi piaceva parlarne e mi imbarazzava... con il mio primo ragazzo avevo problemi nel vederlo nudo e nel toccarlo, con il secondo nonostante volessi fare sesso, provassi questo desiderio, mi ci sono voluti 4 anni per sbloccarmi e fare sesso completo, avevo come paura e non riuscivo a lasciarmi andare, mi sentivo "sporca" (avevo anche dei problemi di depressione)...poi però mi sono sbloccata e ho scoperto che mi piaceva! Dopo di lui, con il ragazzo con cui ho convissuto e che ho appena lasciato, non ho mai avuto problemi e mi piaceva tantissimo, non vedevo l'ora di farlo e anche ora oensare di fare sesso con un uomo mi piace! Quindi mi chiedo, da cosa può derivare questo mio dubbio?
Mi piace il corpo femminile, trovo più semplice trovare bella una ragazza che un ragazzo, ma non ho mai pensato di voler baciare una ragazza ne di toccarla mentre dei ragazzi lo penso molte volte! Sono davvero confusa

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
"da cosa può derivare questo mio dubbio?"

Gentile Utente,

sembrerebbe una intrusione mentale, cioè un pensiero che passa per la testa (che, vorrei sottolineare, può passare per la testa di chiunque ed è involontario), ma ciò che evidentemente La fa stare male è il rimuginio conseguente che, al contrario, è volontario.

In altre parole, Lei si sta impegnando a cercare una risposta o una soluzione a un non-problema.

La vera soluzione è lasciare correre questi pensieri, senza attribuire nessun peso, come fa evidentemente con molti altri pensieri.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]  
Dr. Gianfranco Fabiano

24% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
FRASCATI (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Gentile Utente
dal suo racconto emerge un suo dubbio, sul fatto che le possa averle balenato un qualche dubbio sulla sua sessualità, perché si è immaginata qualche volta in una veste differente. Deve sapere che ad oggi l'orientamento sessuale non viene più considerato rigido come si riteneva un tempo ma è molto più fluido. Per tanto vedersi in altre vesti a volte ci aiuta a comprendere meglio cosa ci piace e cosa vorremo nell'altro partner uomo o donna che sia.
Dal suo racconto emergono invece delle zone diciamo di poco confort da parte sua su questi temi. Se ne sentisse il desiderio potrebbe provare a rivolgersi ad un professionista (psicologo o psicoterapeuta regolarmente iscritto all'albo degli psicologi o psicoterapeuti) con una particolare specializzazione in campo sessuologico, e quindi attraverso un couseling sessuologico potrà vedere se ci sono possibili aspetti di miglioramento per la sua vita sessuale.
Cordialmente
Dr. Gianfranco Fabiano
Specializzando in Psicoterapia Breve strategica
3407617782