Utente
Salve, vi scrivo per avere qualche delucidazione su una mia condizione di salute.
Parto da circa sei mesi fa quando ho iniziato a percepire un piccolo fastidio nella zona pettorale destra nella zona alta vicino l'ascella. Dopo un paio di mesi in accordo con il mio medico ho fatto un rx torace...risultato negativo...Successivamente palpando la zona il medico ha riscontrato un indurimento ed abbiamo ritenuto opportuno fare un ecografna dei tessuti molli...anch'essa con esito negativo..IL DOLORE (è un tipo di dolore sopportabile, che si accentua quando inalo fumo di sigaretta o sbadiglio.Si attenua quando sto disteso o quando bevo del vino...ma non con antinfiammatori,Nimesulide. Non è continuo ma va e viene. Se palpo la zona non riscontro dolore).
Dopo l'ecografia decido di andare da una fisioterapista che al tatto mi diagnostica una contrattura, dicendomi che per il posto dove è situata non saprebbe come manipolare, per cui prova a fare un elettrostimolazione...dopo una settimana il dolore passa per circa un mese, dopodichè torna come precedentemente descritto, con qualche peggioramento del dolore.Decidiamo allora di andare da un ortopedico il quale dopo una palapazione di circa 30 secondi dice che non c'è nulla e mi prescrive una T.A.C ed analisi del sangue complete...Decido prima di fare le analisi le quali risultano perfette...
Ora la domanda è, dopo tutti questi accertamenti si può escludere una qualche complicanza di tipo neoplastico nella zona come per esempio il Sarcoma?
Mi consigliereste una TAC o una RM?
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L' ecografia dei muscoli va fatta da medici/radiologi con grande esperienza di patologia dei tessuti molli. In genere e'utile eseguire sia l'ecografia (consente lo studio dinamico) che la RMN (consente lo studio morfo-strutturale). Questo vale soprattutto per un muscolo poco esaminato di solito come il m. gran pettorale.
Cordialita'
Dr. A. Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta e per il chiarimento sulle differenze fra ecografia e rmn. La mia domanda però è un altra, se dopo tutti i miei accertamenti posso escludere una complicazione di tipo neoplastico sul pettorale...ho dimenticato di dire che la mia altezza è di 1.84 e il mio peso 85 kg...robusto di corporatura.
Grazie.

[#3]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Come le ho detto per una valutazione cosi' particolare occorre l'esame ecografico e quello RMN, corredati, se necessario, da una biopsia.
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante