Utente 992XXX
gent. mi medici, innanzitutto voglio cogliere l'occasione per ringraziare tutti gli specialisti che dedicano
il loro tempo a questo utilissimo sito, fornendo risposte utili condite quasi sempre da una notevole dose di umanità.
vi scrivo per un problema di eritermalgia primaria in donna di anni 73: diagnosi fatta all'età di 18 anni, dolore urente ad entrambi gli arti inferiori, maggiore a sinistra, rossore marcato con andamento variabile nella giornata, maggiore nella notte, senso di gamba fasciata, difficoltà a portare calze o scarpe, negatività di ogni esame effettuato. mi hanno detto che c'è lapossibilità di fare un esame genetico per essere certi della malattia ma non riesco a sapere dove. ho provato molte terapie suggeritemi nei vari contatti e mail: ariaritmici come blocco dei canali del calcio ( terapia con troppi effetti collaterali e senza benefici), magnesio ( senza benefici), terapie varie per il dolore neuropatico ( senza benefici). il cortisone rende leggermente più sopportabile il dolore ma il benficio è minimo rispetto alle alte dosi di medrol (20 MG al di). Attualmente sta assumendo Xeristar 30 mg da pochi giorni perchè l'unico farmaco che raffreddava gli arti è stato effexor 75 mg ma aveva effetti collaterali troppo pesanti ( sonnolenza continua, nausea, cefalea e perdita di capelli)e quindi stiamo rpovando con un similare. vi sarei grati se aveste qualche suggerimento circa l'esame genetico e le terapie perchè è una situazione non facile da sopportare anche per l'impossibilità di avere un sonno maggiore di due ore. ringraziandovi

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La eritermalgia primaria fa parte del gruppo delle malattie rare e può essere sporadica o familiare. Per quanto riguarda l'accertamento genetico nella sua città può provare a rivolgersi all' ambulatorio di Genetica Medica presso il Dipartimento Materno Infantile del P.O. S.Andrea. Il numero telefonico, se nel frattempo non è cambiato, dovrebbe essere 0187.533493
Cordiali saluti

Mauro Granata
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 992XXX

gent. mo prof. Granata
la ringrazio della sua risposta e, sicuramente, proverò a rivolgermi al centro di genetica medica dell'ospedale S. Andrea per l'esame genetico.