Utente 337XXX
Salve dottori, volevo esporvi la mia situazione. Da agosto 2014 sono seguita da una nutrizionista. E in 5 mesi ho perso 10 chili. A gennaio 2015 ho avuto la varicella ed il mio peso è sceso di altri due chili ma visto che non facevo niente ero sempre a letto era più che altro liquidi. Ad aprile mia nonna è stata ricoverata a causa della rottura del femore, da li è iniziato il mio calvario. Non avendo mia madre a casa dovevo cucinare per tutti, ho cominciato a riprendere peso lentamente ma la mia dottoressa mi ha confermato che la massa magra aumentava e la grassa diminuva ed era una condizione di stress. Maggio comincio a lavorare e avevo tempo solo di un panino e frutta, peso 69 con massa magra in aumento. 20 giugno: mia nonna muore. Mi cade il mondo, era la mia metà, sono cresciuta solo con lei ho Perso il controllo. Seguivo e non seguivo la dieta, da quel giorno sono sempre nervosa e all'ultimo controllo con la mia nutrizionista mi ha consigliato prima di tutto di calmarmi, prendermi del tempo per me. Di stare tranquilla che un altro lavoro arriverà. Ora sono a 73/74. Sto elaborando il lutto, spero di tornare a dimagrire perché adesso con questo peso non mi sento me stessa. Mi ha tranquillizata dicendomi che posso farcela tranquillamente visto che ho un metabolismo di 1500 calorie a riposo. Il mio problema è che ingrasso nella zona sotto l'ombelico. Come posso fare?

[#1]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Le consiglio di riprendere il Suo programma dietetico con la nutrizionista subito dopo le festività e contemporaneamente risolvere al più presto questa situazione di "stallo" psicologica!


Auguroni per tutto.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!