Utente 472XXX
Salve, dottori.
ho 30 anni e ho un problema che mi sta preoccupando. Tutto è iniziato a luglio, quando ho visto che su entrambi i capezzoli (non ricordo esattamente se sull'areola o sul capezzolo) si formava qualche piccola pellicina, come se fosse pelle morta. Allora i capezzoli si presentavano normali nel colore così non ho dato troppo peso alla cosa, e non avevo alcun prurito. Verso la fine di agosto ho applicato più di una volta uno scrub esfoliante per il corpo anche sul seno, passando anche sopra capezzoli ed areola (so che è meglio evitare questa zona ma sono stata disattenta) e la desquamazione è sembrata leggermente peggiorata di lì a pochi giorni, così ovviamente ho smesso con lo scrub. L'episodio eclatante però risale a poco meno di due mesi fa, quando, dall'oggi al domani, ho avuto un improvviso peggioramento dei sintomi con un rossore generalizzato ad entrambe le areole e forte prurito. L'infiammazione ha coinvolto anche il capezzolo del seno destro Il medico di base ha ipotizzato un probabile eczema così ho applicato Gentalyn beta sulla superficie dei capezzoli per 10 giorni e dopo appena 3 giorni la situazione è migliorata, fino a quando il rossore era praticamente sparito dopo una settimana, lasciando però dei segni di pelle più chiara (che credo siano dovuti alla guarigione della lesione?), che si sono uniformati quasi completamente nel giro di qualche settimana, anche se alla luce si intravede ancora una piccola zona più bianca. Ora il problema è che, a distanza di meno di un mese dalla presunta guarigione, la pelle dei capezzoli è ancora secca, e sono tornate delle pellicine in rilievo nelle zone in cui era il rossore, chiare e non secernenti (sembra che si stacchino senza lasciare traccia passando semplicemente la mano). Guardando meglio la zona mi sembra che sia ricomparso il rossore vicino al capezzolo destro, anche se è appena visibile e, non so quanto sia autosuggestione e quanto no, mi sento la zona come ipersensibile. Scrivo in senologia perché ho letto del Paget e ovviamente sono molto impaurita. Mi piacerebbe ricevere un parere specialistico, data la mia storia, e prima di muovermi negli ambulatori specialistici.
Ho letto che esistono anche forme micotiche a carico dei capezzoli, ma sembra siano più frequenti nelle donne che allattano. Potrebbero presentarsi anche in chi non è in gravidanza? Se sì, per quali motivi?
Inoltre è possibile che un presunto eczema possa tornare dopo un mese?
Aggiungo che ho la tiroidite di Hashimoto (con anticorpi molto alti) e sono quasi in ipoitoriodismo, inoltre in passato ho già sofferto di problemi dermatologici simili, sulle mani in particolare.
Converrebbe andare da un senologo o da un dermatologo?
Vi ringrazio per la cortese attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Vada dal dermatologo perche' non e' un problema oncologico.
E non metta cortisonici per non mascherare il quadro clinico prima della visita.
E non applichi esfolianti che il quadro lo peggiorano.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 472XXX

La ringrazio, dottore. Seguirò i suoi consigli e provvederò a fare una visita dermatologica.
Saluti e buon lavoro

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ottima idea !
Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com