Utente
Buonasera,
ho fatto una settimana fa la consueta visita senologica con ecografia, questa volta dopo un paio di anni invece del solito anno e mezzo circa a causa del blocco Covid di marzo scorso.
Si tratta di visite che faccio a scopo preventivo per familiarità (nonna paterna e zia materna) e per seno fibrocistico, e che ho iniziato a fare su suggerimento della ginecologa dopo un ciclo di progesterone di sei mesi circa (dopo due aborti spontanei).
Anche attualmente, e da 4 mesi, sono in cura progestinica (vorrei provare ad avere una gravidanza).

Dalla visita è emerso questo:
Visita clinica: A destra, QSE, si palpa limitato addensamento.
Non ulteriori formazioni nodulari isolate palpabili, non linfonodi palpabili nei cavi ascellari.
Ecografia: mammelle di tipo parenchimatoso.
A dx, QSE, a sede periareolare-terzo intermedio, formazione ipoecogena incostante (7 mm) da sottoporre a prudenziale biopsia ecoguidata.

Il medico che mi ha visitata mi ha detto che non ho ragioni di preoccuparmi, e se ho capito bene il suo è un "eccesso di zelo" dovuto all'eventualità che io possa rimanere incinta nel futuro imminente, nel qual caso un controllo offrirebbe un quadro alterato dalla gravidanza.
La biopsia è fissata per domani.
Al netto delle mie paure con cui - come dire - ci devo convivere (soffro di attacchi di panico ed è da qualche mese che sto affrontando questa cosa seguita da un terapeuta), volevo capire due cose:
1. che significa "incostante" in riferimento alla formazione ipoecogena;
2. che ci si potrebbe aspettare in linea di massima (nella consapevolezza che l'esame di domani è deputato proprio a sciogliere i dubbi, non ho chiesto né mi sono state fatte ipotesi di nessun genere al riguardo).

Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Stefano Limone

24% attività
8% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Buongiorno signora, capisco le sue perplessità che sono anche le mie. Non saprei dirle cosa vuol dire incostante. Un nodulo ipoecogeno va caratterizzato dalle sue caratteristiche semeiologiche e cioè dai margini e dal contorno. Se questi sono netti e regolari non c'è motivo di preoccupazione trattandosi quasi certamente di una formazione con caratteri di benignità. Ovviamente dalla sua lettera queste caratteristiche non vengono rilevate quindi è difficile dire di più. Non esiti a ricontattarmi se dovesse avere maggiori dettagli. Saluti Stefano Limone
Dr. stefano limone

[#2] dopo  
Utente
Grazie, innanzitutto, per il tempo dedicatomi. Ho fatto biopsia stamani, mi hanno spiegato che incostante significa che talvolta nemmeno si vede. In effetti è stato necessario più tempo per individuarlo che per effettuare il prelievo. Tra 10-12 giorni saprò. Per ora mi è stato solo detto che sembra una cosa tranquilla...