Turp o green laser ?

Partecipa al sondaggio
salve sono stato messo il lista di attesa per la riduzione prostatica, so che nella struttura utilizzano sia il sistema TURP che greenlaser, ora mi chiedo da cosa può decidere il chirurgo quale metodo utilizzare e sopratutto la migliore secondo voi?
ho 50 anno è una prostata da 42cc
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 40.2k 1.8k 19
Lei è molto giovane (48) per essere sottoposto ad un intervento disostruttivo. Immaginiamo che i suoi disturbi siano molto consistenti o vi sia una evidente inefficacia della terapia farmacologica. Noi siamo tradizionalmente molto attenti a valutare le indicazioni nei pazienti - giovani -, nei quali non esitiamo ad eseguire accertamenti di secondo livello (uretro-cistoscopia diagnostica, indagine urodinamica completa) prima di esprimere le indicazioni nel modo più corretto possibile.
Ciò premesso, tutti gli interventi disostruttivi che comportano una asportazione (o vaporizzazione) di tessuto della prostata hanno sostanzialmente la stessa efficacia funzionale a distanza (oltre i due mesi). La TURP è la procedura classica, tuttora la più eseguita in assoluto. Tutti gli altri interventi che utilzzano il laser (KTP-verde., tullio, olmio) hanno il vantaggio di ridurre sensibilmente il sanguinamento intra-operatorio e consentire la rimozione del catetere vescicale, mediamente dopo 24 ore invece che 48. In realtà le differenze sono modeste e vale sempre la regola che sia meglio una TURP eseguita da un operatore esperto che un intervento con laser eseguito da un esordiente. Inoltre, anche se non pensiamo sia il suo caso, con il laser non si trattano in genere prostate molto voluminose, cosa che comporterebbe una durata dell'intervento e dissipazione di calore eccessiva. Ma non pensiamo che per lei susssista questo problema.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#2]
Utente
Utente
grazie mille per la sua risposta ,vorrei sapere se esiste un modo per capire i tempi di attesa ,non so magari vedendo a che punto della lista mi trovo grazie
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 40.2k 1.8k 19
Se non vi sono particolari complicazioni (es. catetere vescicale a peranenza), presso le strutture pubbliche questi interventi hanno tempi d'attesa variabili tra 1 e 2 anni circa.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it