Utente 670XXX
Gent.mi Dott.ri,
scusate il termine "schizzo", ma purtroppo non conosco altri vocaboli che possano
rendere bene l'anima del mio quesito.
Sono un uomo di circa 35 anni e da un pò di tempo che noto questo mio problema
all'atto dell'eiaculazione mi rendo conto che non ho più un getto forte come l'avevo prima. Da cosa può dipendere? si può risovere? dovrò per forza rivolgermi ad uno specialista?
Grazie infinite per la VS cortese attenzione
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro utente le cause possono essere diverse e potrebbero dipendere dalla Prostata sicuramente x una diagnosi va eseguita una visita urologica
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Caro signore, la "balistica" della eiaculazione (nel senso del meccanismo dell'espulsione) dipende da molte cose che avvengono secondo un ordine ben definito: contrazione delle vescichette seminali e della muscolatura prostatica con fluido seminale che entra nell'uretra, contrazione potente dello sfintere vescicale liscio e contrazioni vivaci e ripetute dei muscoli perineali i quali - unitamente al sostegno fornito da una erezione rigida - proiettano il liquido seminale in avanti. I meccanismi che possono compromettere tutta l'operazione (per così dire) sono diversi, tenga comunque conto che nel corso della vita adulta e procedendo verso gli anta, la proiezione del liquido seminale tende a diventare meno violenta. Se Le restano motivi di dubbio mi pare che una visita sia più che indicata. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#3] dopo  
Utente 670XXX

innanzitutto Vi ringrazio sentitamente per le risposte,
aggiungo altresì che in passato non ho mai avuto problemi di prostata,
non mi sveglio mai la notte per andare in bagno, e soprattutto non ho mai riscontrato
un calo nella pressione dell'urina.
Tuttavia ho subìto da circa un mese un intervento per fistola perianale con relativo setone,
posso presumere che magari questa mancanza di pressione nell'eiaculazione possa essere dovuta al setone che mi sta letteralmente "torturando" e conseguentemente non mi permette di avere un getto forte?
Grazie infinite.

[#4] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Direi proprio di si, nel senso che il dolore anale probabilmente Le inibisce in parte la contrattutra dei muscoli del perineo, responsabili di gran parte della pressione del fiotto eiaculatorio. Vediamo cosa succederà quando sarà guarito. Se è così dovrebbe tornare tutto a posto. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#5] dopo  
Utente 670XXX

Grazie infinite,
nell'attesa Vi terrò informati.
Cordiali saluti.