Utente 461XXX
Salve,

Sono un ragazzo di 28 anni e a fasi alterne soffro di prostatorrea defecatoria.
Vorrei sottolineare che non ho altri sintomi apparte a volte la quantità di eiaculato durante il rapporto (ma so benissimo che può dipendere da molti fattori).
Vorrei sapere se questa è una patologia che debba destare allarme o se fosse del tutto benigna.
Soffro da parecchi anni di calcolosi renale e negli ultimi 2 anni mi sono sottoposto a 3 TAC e ad un ureteroscopia tutte con esito negativo.

Grazie

[#1] dopo  
Se la prostata è stata esplorata ed è indenne, si tenga pure il disturbo che la ventuale terapia (parziale castrazione chimica) è ben peggio della medicina. Se non è stato visitato lo faccia, che a volte la prostatorrea defecatoria può essere sintomo di infiammazione prostatica. Attraverso computer non si capisce in quale dei due casi lei vada a cascare
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org