Utente 491XXX
Buongiorno,
Stamani mi è capitato un episodio spiacevole, ovvero mi sono svegliata con il letto bagnato da molta urina. Ho 22 anni e quando mi è capitato in passato di dover andare in bagno la notte perché avevo bevuto molto al massimo mi usciva una goccia di pipì, che mi faceva immediatamente svegliare. Ora nulla...
Non capisco quali possano essere i motivi.
-L'anno scorso ero depressa e soffrivo di attacchi di panico che ora stanno migliorando, anzi questo è un periodo abbastanza tranquillo.
-Non prendo più Nuvaring da un mese e mezzo
-unico farmaco che sto assumendo sono le iniezioni di eparina a causa di un'operazione
-ho fatto fatica a capire che fosse urina perché era inodore
-ieri sera ho bevuto circa un litro abbondante di tisana prima di coricarmi, ma è un abitudine che ho sempre e non mi ha mai dato problemi. Di solito bevo poco meno di un litro, questa volta poco più
-non mi sono svegliata quando l'urina è uscita
-l'episodio mi è capitato l'ultima volta a 13 anni (dopo anni che non mi capitava, durante l'infanzia ovviamente ogni tanto) in un periodo di enorme stress per problemi familiari e mi ha creato un disagio abnorme. Ho impiegato anni a superarlo del tutto e poi...
-non mi ricordo di avere sognato di andare in bagno

Dormo spesso dal mio fidanzato e viceversa e la cosa che possa ricapitare mi mette molto a disagio. Quali potrebbero essere le cause?
Esistono soluzioni?
Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se lei ha ancora avuto episodi di enuresi a 13 anni, vuol dire che è soggettivamente un minimo predisposta a queste manifestazioni. Probabilmente una vescica troppo piena ed un sonno troppo profondo (non ci riferisce se ha assunto dei sonniferi) le hanno occasionalmente giocato un brutto scherzo. Comunque, vogliamo considerarlo un episodio isolato, in assenza di altri disturbi alle vie urinarie non vi è necessità di sospettare da subito qualcosa di preoccupante. Le consiglieremmo unicamente di evitare, o quantomeno limitare queste ingenti introduzioni di liquidi prima di dormire. Poi si vedrà, ovviamente se le occasioni si ripetessero o comparissero altri disturbi, sarà il caso di far riferimento diretto ad un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 491XXX

La ringrazio per la celere risposta!
No non ho assunto né sonniferi né tranquillanti. L'episodio a 13 anni era legato al fortissimo stress del momento, ma è stato isolato.
Ultimamente però ho un sonno molto più pesante del solito.
Di solito sento proprio la necessità di bere prima di andare a letto.
Dopo questo episodio ora sento lo stimolo di urinare, tipo cistite ma senza bruciore. Potrebbe essere suggestione visto che l'episodio mi ha causato disagio e ho paura che ricapiti o che ci sia qualcosa dietro.
Mi limito a bere meno la sera per ora o ha altri accorgimenti?
Grazie ancora dell'aiuto.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Una remota ipotesi potrebbe essere che stia covando una blanda cistite, ma un po' di auto-suggestione è comunque da tenere in conto. Comunque, un semplice esame delle urine è ben poco impegno ed il suo medico curante non farà fatica a prescriverglielo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing