Utente 147XXX
Salve sono circa due anni che vivo con questo peso tra testicolo e inguine sx ho fatto molti esami tra cui analisi del sangue e urine, ecocolordoppler, ecografia testicolo, ecografia addome inferiore e tutte negative tranne una ecografia inguinale che salta fuori di avere linfonodi bilaterali reattivi leggermente ingrossati il più grande misura 1, 5 cm, ma i medici che mi hanno visitato non hanno dato molta importanza ai loro linfonodi, mi hanno visitato due urologi e un chirurgo ma tutto negativo peró questo peso continua ad esserci

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Buona parte di questi fastidi testicolari, in comprovata assenza di alterazioni locali, apprezzabili con la visita diretta e gli altri accertamenti, è causata da una irritazione degli ultimi nervi che derivano dal midollo spinale a livello della colonna vertebrale lombare (nervo ileo-inguinale e genito-femorale). La causa è quasi sempre dovuta ad alterazioni anche modeste della bassa colonna vertebrale (artrosi, ernie del disco, postura viziata, eccetera). L'urologo ha pertanto poco da dire, più utile è consultare un fisiatra ed un fisioterapista. Da non sottovalutare il ruoilo dell'agopuntura.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 147XXX

Dottore buonasera cosa vorreste dire (da non sottovalutare il ruolo dell'agopuntura

[#3] dopo  
Utente 147XXX

In effetti ho un doppio problema che secondo me si è scatenato tutto insieme,in pratica al lato sx ho questo continuo peso tra inguine e testicolo e al lato dx ho la coscia che se ci passo la mono sembra come addormentata e a volte sento dei picchi a volte calore e se ci appoggio un qualcosa di fresco lo sento dopo due secondi non subito

[#4]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Quanto ci riferisce rafforza l’ipotesi di un disturbo neurologico. In queste situazioni l’agopuntura può portare dei vantaggi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#5] dopo  
Utente 147XXX

Dottore buonasera e cosa dovrei fare adesso,siccome ho sempre un dolorino nel basso della colonna vertebrale, quando lavoro l'avverto meno ma se sto facendo un lavoretto di 10 minuti in posizione lievemente chinato appena mi rimetto dritto raddoppia il dolore, sarà il caso di una risonanza magnetica del tratto lombo sacrale?

[#6]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Probabilmente sì, però questa indicazione esula dalle nostre competenze, sarebbe opportuno che consultasse un fisiatra o un ortopedico.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing