Utente
Diagnosi endoscopica: cistoscopia positiva per multiple centimetriche formazioni papillifere facilmente sanguinanti.
--PtA g2
Da alcuni giorni sia prima e anche dopo cistoscopia continua urina con sangue, a volte anche qualche grumetto.

Sono in cura per fibrillazione atriale parossistica con l'anticoagulante Xarelto.
Per verificare se questo Xarelto facesse sanguinare di più,
ho sospeso di qualche giorno lo Xarelto ed al posto faccio fiala di Eparina, ma al mattino al risveglio le urine sono di colore scuro e con dei grumi, poi man mano durante il giorno bevendo circa 2/3 litri di acqua tendono un poco a schiarirsi ma si notano spesso dei grumi sempre nelle urine a fine minzione, e la stessa si interrompe e poi riprende quando questi grumi fuoriescono.

Cosa devo fare devo riprenderlo nuovamente lo Xarelto perchè non conosco ancora la data dell'intervento.

Grazie.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Da quanto lei c riferisce, ci pare di capire che su queste lesioni sia stata per ora effetuata solo una biopsia e che si stia attendendo per un intervento di resezion endoscopica (TURB). In questa fase, che ci auguriamo breve, è giustificabile che vi sia un certo sanguinamento, ertmanet non pericoloso. In linea teorica, il farmaco antiaggregante potrebbe favosire il sanguinamento, un po' meno l'eparina a basso dosaggio. Non è però posibile generalizzare, diremmo che la condizione in cui il sanguinaento è più ridotto è certamente la migliore, sarà lei stesso ad accorgersene.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing