Utente 113XXX
Salve,
il problema che sto per esporre è un problema che ho avuto circa due anni fa ed ora si è ripresentato di nuovo.
Dopo aver avuto un rapporto sessuale la prima volta che urino ho un abbondante fuoriuscita di sangue con coaguli tanto da far diventare il wc marrone.
Ho notao che questo accade soprattutto quando sono molto eccitato prima di avere il rapporto, quindi diciamo "che mi trattengo"; oppure accade anche quando cerco di trattenermi per cercare di far durare il rapporto per più tempo.
Premetto che per il momento mi sono rivolto al mio medico di famiglia che mi ha fatto fare un ecografia ai reni uretra vescica "condotti seminali" (o qualcosa del genere) cmq il risultato è che dall'ecografia non è risultato nulla.
Spero in una vostra risposta e ringraziandovi porgo distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala

28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro signore con grande probabilità lei ha una forte infiammazione prostatovescicolare ed ha pertanto bisogno di essere seguito direttamente da un urologo. Non si limiti dunque al forum ma si rechi a visita in unambulatorio di urologia o presso uno studio urologico. Avrà molto probabilmente necessità di fare una terapia antibiotica ed antiinfiammatoria mirata (probabilmente anche prolungata) fino alla stabilizzazione della sua situazione che poi andrà rivalutata.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#2] dopo  
Utente 113XXX

Come da lei consigliato, mi sono rivolto ad un urologo della mia zona e proprio oggi ho effettuato la visita. Devo dire che purtroppo l'urologo non mi ha soddisfatto molto, soprattutto perché dice di non riuscire a spiegarsi sia il fatto che l'episodio di ematuria è solo uno (solo alla prima minzione dopo il rapporto), sia perché dopo il massaggio prostatico non ha rilevato presenza di sangue nello sperma.
Inoltre in questi giorni ho fatto alcuni esami ematochimici: il profilo renale è perfetto, così come l'esame urine e la fosfatasi acida prostatica. Qualche settimana fa anche l'urinocoltura era risultata negativa. Le chiedo se a questo punto mi conviene fare una cistoscopia o se è meglio prima rivolgermi ad un altro medico. Le chiedo inoltre se è opportuno rivolgermi ad un andrologo, visto che nell'ultimo rapporto sessuale c'era sangue rosso vivo nello sperma mentre non ce n'era nelle urine, cosa che prima finora non mi era mai capitato.
la ringrazio in anticipo per la disponibilità.

Cordiali saluti
Daniele

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Dachille

24% attività
0% attualità
12% socialità
PALO DEL COLLE (BA)
MONOPOLI (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di una banale infiammazione della prostata, utile degli esami colturali.

Dott Giuseppe Dachille
Urologia Monopoli

[#4] dopo  
Utente 113XXX

La diagnosi ormai curata è stata forte infiammazione dell'uretra. E' passato un po' di tempo ma può sempre essere utile per qualcuno!!

[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

un quadro clinico come il suo potrebbe essere legato ad uno stato infiammatorio delle vescicole seminali che contraendosi con l'orgasmo e la eiaculazione determinano un sanguinamento anche copioso.
Gli esami fatti escluderebbero una patologia delle vie urinarie.
Controlli l'esame del liquido seminale, la spermiocoltura una valutazione ecografica transrettale della prostata e delle vescicole seminali dopo 2-3 giorni di assenza di eiaculazioni da ripetere dopo aver eiaculato
Cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org