La Rizoartrosi è una artrosi dell'articolazione trapeziometacarpale (TMC) o della base del pollice. Si tratta di una malattia frequente e legata all’usura della cartilagine tra la base del pollice e il trapezio, un osso a forma di sella sul quale il pollice si articola.

Definizione:

L'osteoartrosi (OA) è la causa più frequente di disabilità muscolo-scheletrica in tutto il mondo. È caratterizzata da degenerazione e perdita della cartilagine articolare, sclerosi dell'osso subcondrale, formazione di cisti e osteofiti ai bordi delle articolazioni, contrazione e allentamento dei legamenti, atrofia e contratture muscolari e infiammazione della membrana sinoviale. La Rizoartrosi è una artrosi dell'articolazione trapeziometacarpale (TMC) o della base del pollice. Si tratta di una malattia frequente e legata all’usura della cartilagine tra la base del pollice e il trapezio, un osso a forma di sella sul quale il pollice si articola.

 

Epidemiologia

La rizoartrosi è la forma più comune di artrosi nella mano dopo l'artrosi dell'articolazione interfalangea distale dell'indice. La prevalenza di rizoartrosi aumenta con l'età, con evidenza radiografica che aumenta dal 6,6% negli individui di età compresa tra 40 e 49 anni al 36,4% negli individui di 80 anni di età. Colpisce più comunemente la mano non dominante nelle donne.

 

Cause

La letteratura suggerisce una serie di cause che portano alla rizoartrosi, tra cui la lassità legamentosa (es: sindrome di Ehlers-Danlos), la genetica, l'uso eccessivo, i microtraumi (occupazioni che richiedono un intenso lavoro manuale o comportano l'uso ripetitivo del pollice) e le fratture intraarticolari. Sindrome del tunnel carpale (CTS), dito a scatto grilletto, tenosinovite di De Quervain, sono spesso associati alla rizoartrosi.

 

Diagnosi

La diagnosi è fatta principalmente sulla base dell'anamnesi e dell'esame obiettivo, supportati dalle radiografie.

 

Clinica

I pazienti spesso descrivono dolore o indolenzimento alla base del pollice che all'inizio si manifesta solo sotto sforzo e poi diventa frequente e costante, insieme a difficoltà a stringere e ad afferrare. Negli stadi successivi, il pollice assume una caratteristica deformità consistente in una severa contrattura in adduzione del primo raggio accompagnata da una deformità compensatoria di iperestensione della metacarpo falangea e flessione della interfalangea prossimale. La palpazione può rivelare dolorabilità, gonfiore e crepitio.

Grind test o test della compressione assiale: tenendo il polso e le dita in una posizione neutra, l'esaminatore afferra il pollice del paziente, ruota l'asse del pollice e applica la compressione assiale; il dolore alla base del pollice indica un test positivo. Il test di sublussazione è simile, con l'obiettivo di forzare la sublussazione e provocare dolore.

 

Radiografie

Le radiografie standard per valutare l'articolazione trapeziometacarpale includono le proiezioni anteroposteriore, laterolaterale e oblique della mano o del polso.

 

Classificazione di Eaton:

Fase I mostra i normali contorni articolari con un lieve aumento dello spazio articolare (secondario a sinovite, lassità legamentosa o versamento)

Fase II mostra un lieve restringimento dello spazio articolare (<2 mm), lieve sclerosi, cisti subcondrale e/o detriti periarticolari.

Fase III caratterizzata da un notevole restringimento dello spazio articolare, cisti subcondrale e detriti periarticolari più grandi (>2 mm).

Fase IV coinvolge anche l'articolazione scafotrapeziale.

 

Trattamento conservativo

Analgesici, antiinfiammatori, crioterapia nella fase acuta e successivamente applicazione di calore, tutori flessibili o rigidi, rieducazione motoria e terapie fisiche (laserterapia, Ultrasuoni, TECAR...). Si possono eseguire delle iniezioni intra-articolari di corticosteroidi o acido ialuronico.


 

Trattamento chirurgico

E' considerato dopo 3 mesi di trattamento conservativo senza beneficio. Molti interventi chirurgici sono usati per trattare la rizoartrosi. Questi possono essere raggruppati in tre tipi principali di interventi: trapeziectomia (parziale e totale con o senza l'artroplastica di interposizione di tendine o l'artroplastica in sospensione), artrodesi e artroplastica. L'artrodesi è la procedura di scelta per le persone più giovani e ad alte richieste funzionali

 

Bibliografia

 

  • J Am Acad Orthop Surg. 2018 Aug 15;26(16):562-571. doi: 10.5435/JAAOS-D-17-00374.

    Thumb Basal Joint Arthritis. Weiss AC, Goodman AD.

  • Acta Ortop Bras. 2018 Jan-Feb;26(1):41-47. Doi: 10.1590/1413-785220182601184420. EFFECT OF THE P.A.R.Q.V.E ON RHIZARTHRITIS. Reaes FM, Ivo MMAA, Scarcella DDS, Almeida LC, Suzuki RM, Rezende MU.

  • Orthopedics. 2018 May 1;41(3):e410-e415. doi: 10.3928/01477447-20180409-04. Epub 2018 Apr 16. Thumb Basal Joint Arthroplasty: Prospective Comparison of Perioperative Analgesia and Opioid Consumption. Miller AJ, Livesey M, Martin DP, Abboudi J, Kirkpatrick WH, Liss FE, Jones CM, Wang ML, Matzon JL, Ilyas AM.

  • J Hand Surg Am. 2018 Aug;43(8):772.e1-772.e7. doi: 10.1016/j.jhsa.2018.01.005. Epub 2018 Mar 2. Survival and Long-Term Outcomes of Thumb Metacarpal Extension Osteotomy for Symptomatic Carpometacarpal Laxity and Early Basal Joint Arthritis. Bachoura A, Yakish EJ, Lubahn JD.

  • Orthopedics. 2018 Mar 1;41(2):e228-e233. doi: 10.3928/01477447-20180123-03. Epub 2018 Jan 29. Long-term Outcomes of Partial Trapeziectomy With Capsular Interposition Arthroplasty for Osteoarthritis of the Thumb Basal Joint. Moneim MS, Salas C, Lese AB, Thompson NB, Mercer DM.