x

x

Disturbo ansia generalizzata

Quando le preoccupazioni non hanno fine: disordine d’ansia generalizzato

Il disordine d’ansia generalizzato non è relativo a una specifica ansia, ma consiste nel sentirsi costantemente in ansia rispetto a qualsiasi cosa.

Dr. Federico Baranzini Data pubblicazione: 03 luglio 2013 Ultimo aggiornamento: 24 agosto 2021

A differenza di paure o altri specifici disordini d’ansia, il DAG (disturbo d’ansia generalizzato) non è una paura o una preoccupazione circa una cosa o cose in particolare.

Cos'è il disturbo d'ansia generalizzata?

Al contrario è una preoccupazione costante, riguardante non eventi importanti ma i piccoli problemi di ogni giorno. Questo così alto livello di ansia è normalmente considerato un disordine quando continua per più di sei mesi e inizia a condizionare la vita di tutti i giorni.

Le persone affette da DAG si preoccupano eccessivamente del proprio lavoro, delle proprie condizioni economiche, della loro salute e dei propri cari: si preoccupano eccessivamente per situazioni innocue e vivono la vita preoccupandosi di qualunque cosa.

Quali sono i sintomi dell'ansia generalizzata?

I sintomi del DAG includono:

  • sentirsi sempre tesi
  • ansia e preoccupazione costante
  • ansia irrazionale ed eccessiva date le circostanze
  • difficoltà di concentrazione
  • stanchezza e mal di testa frequenti
  • insonnia
  • ansia sintomatica (con segnali fisici come per es. mal di stomaco, diarrea, ecc.).

Ben sette milioni di persone adulte negli Stati Uniti hanno a che fare con il disordine d'ansia generalizzata, circa il 3% della popolazione totale e, normalmente, sono le donne a soffrirne di più. Il DAG può presentarsi anche nei bambini, anche se i sintomi possono verificarsi solo in età adulta.

Se i sintomi non derivano da nessuna malattia fisica allora è bene procedere con un esame psichiatrico il quale può giungere alla diagnosi di ansia generalizzata. Anche se nessuno sa bene che cosa causi realmente il DAG, si suppone ci sia qualche problema a livello chimico nel cervello. Inoltre quei soggetti che hanno sperimentato alti livelli di stress nella loro vita e hanno imparato a preoccuparsi per le cose, possono più facilmente sviluppare questo disturbo d'ansia.

Come si cura l'ansia generalizzata?

Per curare il disturbo d'ansia generalizzato è consigliata la psicoterapia che può aiutare queste persone nella gestione della propria ansia, realizzando che la fonte della stessa è del tutto irrazionale, alla quale associare eventualmente gli antidepressivi se ritenuto necessario dal professionista al quale ci si affida.

Il DAG è un disordine che oggi giorno può essere controllato e gestito con ottimi risultati, soprattutto se preso in temo e con un approccio integrato.


Autore

federico.baranzini
Dr. Federico Baranzini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze, Farmacologo, Geriatra

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1999 presso Università degli Studi di Varese.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 44592.

Guarda anche ansia 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Psichiatria?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Altro su "Ansia"