Calcoli alla cistifellea e operazione

Salute: confronti e condivisioni tra utenti


514xxx
utente 
Buongiorno a tutti e ai Dottori di questo forum.
Vi scrivo per spiegarvi la mia situazione.
Da Ottobre, fino a Natale, ho avuto febbre continua, esattamente ogni 11 giorni si è manifestata in diverse forme ma sempre con temperature tra 38 e 39. Questa situazione mi ha penalizzata moralmente e fisicamente, ho rallentato molto il mio lavoro e sono andata in depressione.
Ho fatto comunque diverse analisi e dopo aver trovato la VES a 70 e i globuli bianchi alti il mio dottore ha iniziato a farmi fare una serie di visite.
Durante un ecoaddome mi sono stati trovati i calcoli alla colecisti "completamente occupata da microlitiasi", da lì la visita al chirurgo e la proposta di una colecistectomia.
Ora sono piuttosto confusa.
Possono questi calcoli avermi provocato queste continue febbri?
Perché è necessario operarmi se si tratta di calcoli silenti? Voglio dire, non ho mai avuto dolori, fitte o altre manifestazioni dolorifiche che mi facessero immaginare di avere i calcoli.
Inoltre, soltanto un anno fa avevo il colesterolo basso e la colecisti vuota.
E ancora, perché non procedere eliminando solo i calcoli senza dover per forza asportare un organo?
Grazie mille a chiunque mi risponda.
#1  
     

514xxx
utente 
qualche Dottore può aiutarmi?
#2  
     

Inserisci qui sotto tua risposta

Esegui l'accesso per inserire la tua risposta