Dolore/pressione costato destra e schiena

Salute: confronti e condivisioni tra utenti


554xxx
utente 
Buongiorno,
scrivo perchè non so bene a che medico rivolgermi per questa problematica che mi porto avanti ormai da più di 2 mesi.
Premetto che vado in bici e mi è comparso un fastidio alla zona inguinale destra (tipo pressione non vero e proprio dolore) dopo una gara in bici. Ho fatto eco e risultava piccolo edema, per cui sono stata a riposo facendo qualche massaggio in quanto si era poi aggiunta contrattura muscolare all'adduttore e al gluteo destro.
Da quel momento mi si è presentato un forte dolore alla zona lombare, ho fatto rx, tac e rmn che evidenziano 2 protrusioni L4-L5-S1 (problematica alla zona lombare rientrata). Compare però un fortissimo dolore al costato (con riflesso anteriore e posteriore) che non mi permette di dormire o stare sdraiata. Medico curante prescrive cortisone per 10 gg + 10 gg di farmaco per miorilassare. Faccio poi eco, rmn e tac. L'eco evidenzia interruzione ossea con versamento o... (?) da approfondire, ma tac e rmn smentiscono problematiche ossee o ai tessuti. Visita da neurochirurgo che non vede problematiche neurologiche e non si spiega la causa del mio dolore al fianco. Mi da altri anti-infiammatori (Orudis per 8 gg), migliora la situazione. Riesco a dormire. Sembra migliorare poco alla volta il tutto ma a distanza di 10 gg ricompare questa sensazione di pressione/punta di dolore all'inguine destro e pressione/indurimento sotto il costato dx con riflesso posteriore (diciamo vertebra) con dolore tipo fitta in torsione forzata. Compaiono poi dolori muscolari alla parte alta (pettorale, spalla, coste alte e collo) con una sensazione complessiva di fortissima contrattura. Non so a che tipologia di medico rivolgermi per risolvere la problematica. Idee? Grazie
#1  
     

488xxx
utente 
Ciao beh hai fatto tanti accertamenti e sentito parecchi specialjsti...se non lo sanno loro! Cmq tac e rmn dovrebbero evidenziare la maggior parte delle situazioni. Hanno escluso che le protrusioni lombari possano causare le sintomatologie che riferisci alla schiena e al costato? Il dolore all'inguine parrebbe scevro dagli altri sintomi...ernia inguinale? Infiammazione lieve dell'appendice? Potresti chiedere ad un osteopata per problemi contratturali o muscolari. Potresti chiedere anche ad uno pneumologo, a volte dolori organici ai polmoni o alle pleure possono irradiarsi all'esterno e in zone apparentemente differenti. In ultima analisi anche un gastroenterologo potrebbe illuminante, visto che quella zona è riconducibile al colon, se non sono problemi a muscoli e ossa e annessi, può essere un problema organico addominale. Per il resto non saprei che dirti. Aggiornaci se vuoi. In bocca al lupo!
#2  
     

554xxx
utente 
Ciao e grazie per la risposta!
Sembra che siamo quasi giunti a capire: 1) che la problematica all'inguine è separata da quella al costato e probabilmente si tratta di una nevralgia al pudendo (farò l'elettromiografia tra qualche giorno), 2) che molto probabilmente ho fatto un fuoco di sant'antonio senza sfogo. Ho iniziato la terapia e per ora sto decisamente meglio!
Grazie ancora per l'interessamento e buona giornata!!!
#3  
     

Inserisci qui sotto tua risposta

Esegui l'accesso per inserire la tua risposta