x

x

Strana influenza

Utente 339XXX
Utente 339XXX
Buongiorno, vorrei fare una domanda un po' articolata.
Quasi 4 anni fa, esattamente i primi di gennaio 2017, io e la mia famiglia (mia madre e mio padre) abbiamo contratto una forma influenzale molto particolare e diversa dal solito. So che anche molti altri del mio paesino avevano avuto la stessa forma influenzale e le stesse manifestazioni molto particolari, e io che sono sempre stato soggetto ad ammalarmi anche più volte l'anno non avevo mai davvero avuto.
L'influenza di inizio 2017 fu caratterizzata per tutti noi da febbre alta (38,5 - 39) per circa 5 giorni, una delle influenze peggiori mai avute, direi forse la peggiore in assoluto per sintomi avuti e malessere.
Uno dei sintomi era la tosse fortissima, specie di notte una tosse davvero devastante, scatenava degli spasmi molto potenti e profondi mai avuti prima, si trattava di tosse secca, senza raffreddore.
La caratteristica però che la rese unica (e da noi sempre ricordata) era la scomparsa davvero totale e completa del senso del gusto. Tutto aveva un orribile sapore, sempre lo stesso, qualunque cibo solido o bevanda, che fosse carne, pasta, latte. Quasi come se tutto avesse uno strano sapore di metallo, o qualcosa del genere, sapori totalmente distorti e simili tra loro. Questa assenza totale del senso del gusto durò per circa 20 giorni dopo la scomparsa della febbre, poi lentamente il gusto ritornò. Questa particolare sintomatologia non si era mai verificata prima in nessuno di noi.
Mio padre (a quel tempo 75 anni) fu visitato e dovette essere portato all'ospedale per una radiografia al torace per una sospetta polmonite (mai successo prima), ma che poi fortunatamente non si rivelò tale.
Chiedo, questa sintomatologia non è particolarmente simile a quella dell'attuale coronavirus?
Non potrebbe essere un predecessore, una sorta di progenitore, e infine, se così fosse non potrebbe dare parziale immunizzazione?
E dico per assurdo, proprio per questo non potrebbe essere una delle concause di forme asintomatiche della malattia in alcune persone (anche anziane)?
- Modificato da Utente 339XXX
Carl
Carl
No.

Rispondi