In Dermatologia, ma anche in altre branche della medicina può capitare di utilizzare un prodotto galenico.

Si tratta di una preparazione che non è presente sul mercato, oppure non lo è in quella specifica formulazione, oppure viene fatta per aggiungere componenti o variare le concentrazioni dei principi attivi.

In qualche caso la motivazione che spinge a scegliere il galenico può essere il fattore economico.


Si parla di preparazione magistrale quando essa è individuale
.

Cioè, il medico in pratica dice al farmacista di allestire un preparato, specifico per quel paziente, e solo per quello.

Di solito ne indica minuziosamente la composizione, specificando i grammi, i millilitri, gli eccipienti, i principi attivi.

In questi casi le disposizioni di legge prevedono che non sia necessaria ulteriore autorizzazione alla produzione o all'immissione in commercio.

Sono prezzate dal tariffario nazionale dei medicamenti.

Diverso è il caso di preparati officinali, multipli, che vengono preparati, a monte, dalla Farmacia secondo le regole della Farmacopea ufficiale e secondo le norme di buona preparazione previste per legge.

I galenici devono comunque riportare una etichetta specificante i dati del paziente (salvo problemi di privacy) , del medico prescrittore, composizione completa sia del principio attivo che degli eccipienti, nome della farmacia, codice e date.

La importanza per il medico di avere a disposizione una farmacia che confezioni dei buoni galenici e' fondamentale, specialmente in caso di molecole non più reperibili presso il mercato farmaceutico commerciale o con scarsi ritorni economici perchè di uso residuale (per pochi pazienti le case farmaceutiche limitano i loro investimenti).