Il LEVONORGESTREL è un contraccettivo di emergenza che va assunto nelle ore successive al rapporto a rischio, quindi non protetto, o nelle situazioni di eventuale fallimento del sistema contraccettivo adottato: come la rottura, lo scivolamento  o il malposizionamento del profilattico , o una espulsione spontanea di uno IUD nelle 72 ore successive al rapporto.

In commercio è presente anche la pillola dei 5 giorni dopo (ulipristal acetato)

A febbraio 2014 l'AIFA  ha ufficialmente riconosciuto la "pillola del giorno dopo" come CONTRACCETTIVO  e non ABORTIVO.

Viene venduta dietro presentazione della ricetta medica che può essere rilasciata da un consultorio, dal medico di base, dalla guardia medica , da un qualsiasi medico .

E' efficace nel 95% dei casi se assunta nelle 24 ore successive al rapporto, al 50% in prossimità delle 72 dal rapporto sessuale.

Le MINORENNI hanno diritto all'assunzione della contraccezione d'emergenza anche in assenza di autorizzazione da parte dei genitori o di chi esercita la potestà (emancipazione sessuale viene riconosciuta a 14 anni) , questo concetto è ribadito nella legge 194/78 .

In ITALIA nel 2013 sono state vendute 350 mila compresse , in FRANCIA e INGHILTERRA 1,5 milioni in 7 anni e le richieste sono aumentate del 60%, senza alcuna reazione avversa.

Il periodo in cui viene maggiormente richiesta è l'estate

Sia il LEVONORGESTREL  che l' ULIPRISTAL ACETATO  sono farmaci a pagamento con l'obbligo della ricetta medica (in  ITALIA)

Se l'AIFA ha dichiarato la contraccezione d'emergenza un contraccettivo  e non abortivo, non si può sostenere l'OBIEZIONE DI COSCIENZA.