La cornea e’ il vetrino trasparente attraverso il quale apprezziamo l’iride ed i suoi bei colori.

La cornea è formata da più strati. Un epitelio pluristratificato la ricopre verso l’esterno, poi vi e' la Membrana di BOWMAN ed un endotelio la protegge all’interno poggiando sulla membrana di Descemet.

Il diottro corneale associato al potere refrattivo del cristallino ed a quello recentemente scoperto del Film lacrimaleci permettono di andare a fuoco e di avere una visione nitida e perfetta.

Per avere una buona visione e’ necessario che la Cornea mantenga le sue qualita’ peculiari:

  • trasparenza 
  • avascolarita’
  • specularita’

La trasparenza della Cornea e’ forndamentale per una buona visione e dipende da 2 fattori molto importanti:

  1. una regolare organizzazione delle fibre di collagene che formano lo stroma corneale
  2. un processo di costante rimozione di FLUIDI dalla cornea verso l’esterno (un vero e proprio flusso) 

L’endotelio corneale e’ fondamentale in questa funzione.

L’endotelio corneale, infatti, pur essendo formato da un solo strato di cellule, pompa continuamente liquidi dall’interno verso l’esterno della cornea, mantenendo sempre questo meraviglioso organo trasparente come un Cristallo ben pulito.

Quando si verificano lesioni anche minime di questo strato cellulare (le cellule endoteliali non riescono a rigenerarsi) il liquido accumulato nella CORNEA crea un EDEMA (swelling) CORNEALE con progressivi disturbi visivi molto invalidanti: infatti cominciamo a vedere poco nitido, velato, tutto appare ombroso, o addirittura ci sentiamo come immersi nella nebbia.

L’edema corneale e’ spesso secondario a chirurgia oculare, soprattutto dopo gli interventi di cataratta , che seppur con le nuovissime tecniche chirurgiche mini invasive o con laser a femtosecondi, e' sempre un intervento chirurgico molto delicato e molto importante.

L'edema corneale e' piu’ raramente secondario anche la piu’ sofisticata e riuscita chirurgia refrattiva:

  • PRK
  • LASIK
  • LASEK
  • i Lasik
  • z Lasik
  • PTK
  • CROSSLINKING
  • ANELLI INTRASTROMALI
  • ....

L’edema corneale e’ davvero drammaticamente frequente negli utilizzatori di lenti a contatto, per la nota IPOSSIA indotta dalle lenti, soprattutto nelle condizioni note come "ABUSO " di lenti a contatto.

In genere l’edema corneale si presenta piu' spesso dopo i cinquantanni di eta’ , il fenomeno e' verosimilmente legato anche alla menopausa , alle disendocrinie ai dismetabolismi (diabete) e naturalmente al dry eye (occhio secco).

I sintomi iniziali di edema corneale sono quelli legati a percepire la propria visione con aloni, ombre soprattutto al mattinaoal risveglio o la sera intorno alle luci.

L’uso di collirio con una soluzione concentrata di soluzione salina, una soluzione ipertonica, fa si che la visione torni finalmente normale e che l’edema corneale si risolva.

Per fortuna recentemente in Italia e’ comparso nelle farmacie ed e’ a disposizione del Medico oculista un collirio nato da luga ricerca universitaria e da lavori multicentrici in tutto il mondo con la migliore concentrazione possibile di soluzione salina per curare e guarire l’edema corneale in tempi brevi.

 

 

LUIGI MARINO

CONSIGLIERE NAZIONALE

ASSOCIAZIONE ITALIANA MEDICI OCULISTI

www.oculistiaimo.it