Mi risulta strano il concetto per cui si ritiene che lo strabismo possa essere corretto solo nei bambini. In realtà, otteniamo risultati molto soddisfacenti anche negli adulti (l'ultima, felicissima, una 40enne di Potenza, operata poco prima delle vacanze) e ciò viene confermato anche dai risultati di una recente pubblicazione: gli adulti affetti da strabismo sottoposti a chirurgia correttiva hanno dei chiari benefici nell'allineamento dei propri occhi, e ciò comporta un miglioramento della qualità della vita.

Vedere anche

Lo studio ha incluso 31 pazienti con strabismo, di età superiore a 15 anni, sottoposti a trattamento chirurgico. I pazienti sono stati divisi in due gruppi: quelli che avevano anche una fobia sociale e quelli senza fobia sociale.

I ricercatori hanno usato la scala dell'ansia sociale di Liebowitz ed altri parametri simili per valutare la fobia sociale, l'ansia e la depressione dei pazienti in esame, la loro disabilità e la qualità della vita prima e dopo l'intervento chirurgico.

Il numero di pazienti con fobia sociale è diminuito da 17 pazienti a 6 dopo l'intervento chirurgico di strabismo e, in maniera significativa, si sono ottenuti miglioramenti anche nei punteggi dei test sulla disabilità generale e sulla qualità della vita.

Considerato che, quando ci confrontiamo lo facciamo guardandoci negli occhi, mi sembra normale che, riallineando gli occhi, ci si possa sentire più sicuri nelle relazioni con gli altri ed ottenere, per motivi simili, benefici anche in ambito professionale. Ad esempio, vi fareste operare da un oculista la cui segretaria avesse gli occhi storti?

 

Fonte: Br J Ophthalmol . 2014; 98 (7): 876-879