Sembra che peccare sia un nutrimento per l'intelligenza! 

A rivelarcelo é uno psicologo australiano, S. Lahan, nel saggio: "Il gusto del peccato, perché vizi e tentazioni fanno bene" Sperling & Kupfer.

L'autore sostiene che é si vero che i vizi o peccati presentano molti aspetti negativi, ma che la psicologia stessa, complici anche le moderne teorie di personalità, ha portato alla luce i loro aspetti positivi.

Insomma peccare é un pó come sognare, come sostiene U. Longoni nel testo: "Peccato non peccare. Manuale sano di piacere" Franco Angeli.

Ogni tanto, ci dice l'autore, parlate trash e sarete più felici, oppure concedetevi un pó di gossip e vi rilasserete e mangiate del gustoso cioccolato e non ingrasserete, ció che conta é la misura e la consapevolezza.

Intanto da varie parti del mondo ci giungono risultati di ricerche a rinforzare la teoria.

E cosí l'ozio o accidia, mentre la mente vaga e sogna ad occhi aperti, diviene un modo per sostenere lo stress, come ha dimostrato lo psicologo D. Harder della Tuft University nel Massachusetts.

Anche l'invidia, il piú odioso fra i peccati capitali, ha i suoi lati positivi. Sembra infatti che quando ci paragoniamo a persone che ci sembrano superiori a noi, vengano a stimolarsi percezioni e speranze favorevoli che ci fanno sentire simili a loro, come hanno dimostrato L. Aspinwall e S. Taylor dell' Università della California.

Ma addirittura, quando l'invidia non assume connotazioni distruttive, ma viene elaborata creativamente, aiuta a sviluppare aree cerebrali, come ha dimostrato C. Johnson della Stanford University. Quindi dobbiamo ringraziare chi ce la fa provare ed elaborarla intelligentemente.

E che dire poi della Lussuria?         

J. Forster dell'Università di Jena, ha rilevato che se si induce un soggetto a pensare ad una scena erotica, aumentano del 50% le capacità del pensiero analitico e, incredibile ma vero, nell'esperimento effettuato presso la stessa Università, coloro che avevano pensato al sesso, risolvevano nello stesso lasso di tempo, un numero maggiore di problemi rispetto agli altri.

Per info

 http://www.amazon.it/gusto-peccato-Perché-tentazioni-fanno/dp/8820054027

http://www.ilgiornale.it/news/interni/lunico-vero-peccato-peccare-troppo-poco-903960.html

http://ilmiolibro.kataweb.it/booknews_dettaglio_recensione.asp?id_contenuto=3738560

http://www.francoangeli.it/Ricerca/scheda_libro.aspx?CodiceLibro=239.247