0/0
Aggiungi ai preferiti

Alterazione del film lacrimale


martedì 26 agosto 2008 da Utente 787xxx
sono miope e da anni utilizzo senza aver avuto problemi le lenti rigidi nonostante ore e ore passate davanti al pc.
a maggio però ho risentito un leggero affuscamento all'occhio sinistro che è peggiorato fino a luglio con un fastidioso l'imbrattamento della superficie della lente ogni volta che la mettevo.
sono andata prima dal contattologo e mi ha detto che il problema dipendeva da un'eccesso di secrezione grassa della lacrima che rendeva difficoltoso il movimento della lente.
mi ha consigliato di mettere le lenti il meno possibile e usare le lacrime artificiali e cosi ho fatto.
dopo qualche giorno sono andata dall'oculista e mi ha detto che nn avevo piu una secrezione grassa, di continuare a mettere le lenti con le lacrime e che con il tempo il fastidio sarebbe passato, eventualmente di rifare la mappatura cornale per una nuova lente.
ad oggi che siamo a fine agosto mi trovo alquanto confusa..
ho limitato l'uso delle lenti ma le poche volte che le ho messe potevo avere sia una perfetta o quasi visione anche per ore che offuscamento anche dopo pochi minuti.
il mio contatoogo dice che è normale e dipende dalla condizione della lacrima e nn dalla lente che va sostituita!
cosa devo fare? è una cosa temporanea?
su internet ho trovato questo
"Alterazione del film lacrimale per eccesso di secrezione sebacea: dopo pochi minuti dall'applicazione delle lenti, si ha offuscamento della visione per imbrattamento della superficie, ciò avviene nel 5% dei portatori di lenti morbide e nel 15% di lenti rigide, con inizio dei sintomi dopo 3 mesi di uso; dopo 15 giorni di sospensione, il fenomeno regredisce. Questo disturbo dipende un iperstimolo meccanico delle ghiandole congiuntiveli del tarso con conseguente iperproduzione di sebo; questa alterazione è più frequente nella stagione primaverile ed estiva."
coinciderebbe con la mia situazione...
posso sperare che il fenomeno regredisca?
in attesa della vostra risposta vi ringrazio anticipatamente

Segnala allo staff

Risponde dal 2006 il medico

Dr. Diego Micochero

Specialista in:
Oculistica

Esercita a:
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 119
indice medicitalia
Gentile Utente di AscoliPiceno,
il suo è un problema che si presenta con una certa frequenza nei portatori di LAC, e a volta insorge improvvisamente senza che sia possibile individuare una causa specifica.

Lei è già stata visitata sia dall'oculista che dal contattologo, e quindi sono stati esclusi stati di patologia conclamata oculare.

Quanto ha trovato su internet coincide con il quadro clinico che più frequentemente ci troviamo di fronte, anche se le variabili individuali sono molte e spesso complesse.

Le consiglierei, se non lo sta già facendo, di idratare molto l'occhio con lacrime artificiali, e di aumentare l'introduzione di liquidi ( bere molto).

Se il problema dovesse continuare si possono fare dei test sulla composizione del film lacrimale e sui tipi di cellule presenti che possono aiutare lo specialista nel fare una disgnosi precisa e di conseguenza prescrivere una terapia mirata.Ne parli con il suo oculista di fiducia.

Cordialmente

DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA'
Corso del Popolo, 21 PADOVA
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 27 agosto 2008, dopo 5 ore
replica #1  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 787xxx
la ringrazio, la sua risposta mi rassicura.
sia oculista che contattologo mi hanno detto che i miei occhi stanno bene.
sto cercando di diminuire le ore davanti al pc, e anche se non indosso le lenti continuo ad usare le lacrime artificiali più volte al giorno (nonostante non ne senta chissà che beneficio).
vorei aspettare ancora un pò di tempo prima di provare a rindossare le lenti (ad oggi sono 7 giorni che non le indosso...vorrei arrivarealmeno a 15-20) e vedere se la situazione è migliorata o peggiorata.
chissà se col finire dell'estate e con la dininuzione del caldo il problema diminuisca...mi ricordo che a luglio, quando il mio problema era avanzato, un giorno fece molto freddo e piovve molto e proprio quel giorno l'occhio non mi diede grossi problemi...
inizio a pensare che dipenda davvero dal cambio di stagione!
nel caso che il fastidio non cessi chiederò all'oculista di fare i test di cui mi ha parlato.
la ringrazio ancora di cuore

mercoledì 27 agosto 2008, dopo 12 ore
replica #2  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 787xxx
sono passate altre 2 settimane e nn ho piu rimesso le lentine. stamattina al mio risveglio ho ritrovato l'occhio interessato con poche secrezioni biancastre e appiccicose, ho messo le lacrime artificiali e ho pulito l'occhio...
nn so più che devo fare

giovedì 11 settembre 2008
replica #3  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2006 il medico

Dr. Diego Micochero

Specialista in:
Oculistica

Esercita a:
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 119
indice medicitalia
A questo punto consiglierei alcuni esami sulla composizione delle lacrime.
Ne parli con il suo oculista
Cordialmente

DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA'
Corso del Popolo, 21 PADOVA
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
giovedì 11 settembre 2008, dopo 13 ore
replica #4  -  Segnala allo staff
 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 

 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 
 
 
 
 
 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  01/07/2014 - 0,08        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy