Utente 664XXX
Salve dottore. da una visita allergologica fatta l'anno scorso, con annesso rast test, sono risultata allergica all'acaro della polvere (prick) a pomodoro, grano, uova, latte, pesche, crostacei, pesce, veleno d'ape e vespa (quest'ultimo confermò che la reazione esagerata che avevo avuto a seguito di 2 punture d'ape il mese prima, era proprio una reazione allergica). a parte l'acaro, il veleno d'ape e vespa, e il pesce, le altre allergie erano asintomatiche, e quindi l'allergologo ha detto che potevo continuare a mangiare tranquillamente, ma già da quest'inverno dopo mangiato, avvertivo tosse e muco, e qualche giorno fa, dopo una pizza, mi sentivo come se le gambe mi andassero a fuoco, e un gran prurito, vado a vedere e era orticaria che mi è venuta all'interno della coscia, di entrambe. ho presto l'antistaminico e il giorno dopo non avevo più niente, i 2 giorni successivi ho sempre mangiato pizza e piatti a base di pomodoro e formaggi, e si è ripresentata, anche se in maniera più leggera. potrebbe effettivamente trattarsi di orticaria? devo prenotare una nuova visita allergologica?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Sì, bisogna nuovamente valutare le allergie anche con alimenti freschi e poi valutare se fare anche degli scatenamenti con alimenti oppure una dieta di esclusione.
Cordiali saluti