Utente 480XXX
Salve a tutti,sono un ragazzo di 32 anni, e recentemente ho fatto uno spermiogramma e spermiocoltura per una sospetta prostatite che mi ha suggerito il medico specialista.Dai risultati ottenuti per quanto riguarda lo spermiogramma ho visto che ci sono due indici che sono fuori dalla forbice di"normalità" (nemaspermi e reazione); ve li indico tutti per darvi un quadro più chiaro:
1) aspetto: giallastro
2) volume: 4
3) reazione: 9.0
4) liquefazione: avvenuta
5) viscosità: diminuita
6) nemaspermi: 6000 / mmc
7) mobilità dopo 2 ore: 80%
8) giudizio: motilità normoprogrediente
9) morfologia: forme tipiche con varianti fisiologiche
10) cellule linea germinativa: rare
11) cellule di sfaldamento: rare
12) spermioagglutinazione: assente
13) emazie: assente
14) leucociti: assente

Alla luce di questi risultati vi chiedo una spiegazione; da quel che ho potuto dedurre non ho coinvolgimenti per la prostatite, ciò che maggiormente mi preoccupa è la conta degli spermatozoi che mi fa pensare ad una potenziale sterilità o difficoltà.
Vi prego di darmi qualche chiarimento e nel caso sia effettivamente così se ci sono metodologie per sopperire a questo problema.
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il pH elevato può essere una spia della prostatite (l'unica presente),ma,a mio avviso,il problema risiede nella conta spermatica che,pur non escludendo una fertilità,la rende problematica.Va detto che l'esame é incompleto e va ripetuto presso un laboratorio specialistico che l'andrologo, con certificata esperienza nel campo della fisiopatologia della riproduzione, cui si rivolgerà ,Le consiglierà.Ci aggiorni,se ritiene. Cordialità.