Utente 127XXX
Gentili dottori,a mio papà è stato diagnosticato,a gennaio, Hcc in fegato con cirrosi.E'stato trattato con Yttrio90,ma non ha dato grandi successi. Infatti a metà agosto dopo tac questi sono gli esiti:
-fegato dimensioni e profili regolari,al VII e VIII segmento ingrandimento lesione solida primitiva di 80mm x 78mm;
-VI segmento lesione di 15mm x 17mm;
-a carico del surrene di destra, lesione di 22mm x 22mm;
-vena porta pervia con segni di ipertensione portale con persistenza di plurime varici periesofagee;
-permane evidente incrementata l'ectasia delle vie biliari a carico dei segmenti posteriori del lobo di destra;
-milza ulteriormente ingrandita con diametro di 16 cm;
-invariato il linfonodo di 18 mm in sede retro-pancreatica, non evidenti altre linfoadenopatie intra ed extra-peritoneali;
-con ricostruzione per osso si evidenzia ulteriore riduzione del trofismo osseo con maggior aspetto di microtarlatura a carico delle vertebre, degli archi costali e del cingolo pelvico.
(I dolori alle ossa e ala schiena sono particolarmente pesanti in questi girni)

Vi chiedo cosa si potrebbe attendere ora: devono decidere tra un altro tentativo con Yttro90 o altra terapia a base di pastiglie (sorafenib?). Cosa consiglierete?
So che una domanda a cui è quasi impossibile rispondere,ma dalla vostra esperienza quanto tempo potrebbere avere mio papà?Vichiedo una idea.Leggendo e chiedendo in giro,non mi faccio grandi illusioni.

Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione e la disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Ettore Vallarino
28% attività
0% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Indubbiamente il sorafenib è il primo chemioterapico messo a punto in maniera specifica per l'HCC. I risultati dei primi trials sono incoraggianti. L'indicazione al trattamento dovrà comunque essere posta attraverso il consulto di un epatologo e di un oncologo. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta.
Chiedo a lei e a chi vuole rispondere un'opinione sulla situazione in generale e su quanto tempo potrebbe avere a disposizione mio papà.
Grazie ancora per l'attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Ettore Vallarino
28% attività
0% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
E' veramente molto difficile rispondere ad una domanda del genere al di fuori di una visita medica reale. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Grazie,lo comprendo. E'che non è facile rimanere in attesa.
Distinti saluti
[#5] dopo  
Dr. Ettore Vallarino
28% attività
0% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Anch'io comprendo benissimo la Sua ansia, ma davvero non sarebbe corretto fornirLe risposte a casaccio. Sono certo che presso un Centro specializzato sapranno fornirLe ogni risposta e tutta l'assistenza e le cure necessarie. Cordiali saluti