Utente 127XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 30 anni, vita regolare con attività sportiva regolare (corsa, tennistavolo). Da qualche giorno soffro di dolori localizzati nei tre punti della gamba (zona inguinale interna, lato dx ginocchio sx, e fondo caviglia) dove passa la safena. Il problema delle vene varicose in famiglia è una patologia nota (ne soffre mia madre, nonna e alcune zie), recentemente giugno ho fatto una visita angiologica in cui il medico ha trovato la vena safena un pochino ingrossata (non rilevante) e un pò incontinente ma non così grave da ritenere di poter operare la stessa. Consiglia l'utilizzo di calze elastiche in periodi invernali e mi ha prescritto il Daflon per il periodo estivo.
Vista l'inutilità a operare, a quanto pare, è possibile avere un consiglio per una cura che porti a togliere questo dolore che si fa insopportabile? Esistono farmaci/cure terapeutiche per il dolore?
Può esserci stato un peggioramento nell'arco di 3/4 mesi tale da richiedere un intervente chirurgico?
Grazie
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

l'esame clinico di queste patologie è fondamentale, in relazione alla valutazione a distanza ritengo sia un errore considerare inutile l'intervento chirurgico. forse il suo medico non ritiene al momento utile (esagerato) l'intervento chirurgico e ritiene che al momento possa essere utile il trattamento medico e di "contenzione" con le calze elastiche.

gli sport che lei ha citato non sono proprio quelli ideali per chi ha questo tipo di patologia anche se lei ha parlato di incontinenza ma non ha citato di aver eseguito un ecocolordoppler degli arti inferiori.

in questi casi il nuoto sarebbe più appropriato.

mi tenga informato

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Prof.,
l'esame eseguito in giugno e la relativa diagnosi sono state fatte eseguendo esame ecocolordoppler di entrambi gli arti inferiori. Mentre la gamba destra è risultata pressochè nella norma, la gamba sinistra è risultata dal ginocchio in giù incontinente e ingrossata anche se in maniera non rilevante da scongiurare un intervento chirurgico (a detta dell'angiologo che mi ha visitato).
Il problema del dolore alla vena safena, anche se è la prima volta che si presenta in maniera tale e con dolori localizzati ai 3 punti citati precedentemente (linguine, ginocchio, caviglia) e più in generale degli arti inferiori periodicamente si propone anche se fin ora in forma non cosi marcata e curato semplicemente ma efficaciemente con calza e Daflon.
Per quanto riguarda gli sport da me citati volevo un consiglio. In periodi come questi dove si presentano dolori e indolenzimenti si consiglia la sospensione dell'attività o si può continuare a praticare?
Grazie per la disponibilità.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

se la sintomatologia da lei riferita risulta non accompagnata da altri fenomeni locali l'attività potrebbe essere continuata.

bisogna comunque considerare come le avevo già menzionato nell'intervento precedente che gli sport da lei praticati non sarebbero indicati in un soggetto con problemi venosi agli arti inferiori. sport acquatici come il nuoto sarebbero più indicati.

cordiali saluti