Login | Registrati | Recupera password
0/0
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    L'esame radiografico della gamba e della caviglia destra non ha messo in evidenza segni di lesioni

    Buongiorno. Circa un mese fa sono caduto da una altezza di circa 2 mt. nell'impatto a terra l'intero peso e andato ad appoggiare sul piede destro, ho avuto del dolore, ma riuscivo a camminare. Il giorno dopo non riuscivo ad appoggiarlo per terra, (il dolore era molto forte)! Mi sono fatto accompagnare presso il più vicino pronto soccorso, dove hanno provveduto a farmi delle radiografie al piede soltanto, anche se avevo fatto notare che il dolore lo sentivo anche alla gamba. Referto: trauma contusivo - distorsivo piede - caviglia dx.
    Dopo otto giorni della caduta ho incominciato a camminare, ma appena fatto ciò il dolore aumentava, ed anche il gonfiore. (porto una buona cavigliera elastica) Ad un mese di distanza il dolore è diminuito ma è ancora presente, sopratutto dopo che ci cammino per un poco. 2 giorni fa ho provveduto a fare una ulteriore radiografia al piede ed anche alla tibia, esito: l'esame radiografico della gamba e della caviglia destra non ha messo in evidenza segni di lesioni traumatiche osteo-articolari in atto. Si segnalano piccole acuminature ossee dei capi articolari a carattere osteo-artrosico e porosi dei segmenti osseo esaminati. Normali si presentano i rapporti articolari. Sembrerebbe tutto a posto, ma resta il fatto che appena ci cammino un poco mi si gonfia il piede e provo del dolore, sopratutto nella parte bassa della gamba.(circa 7-8 cm. sopra la caviglia, lato interno) Chiedo: è normale che a distanza di un mese abbia ancora questo dolore? Devo aspettare ancora che il tutto "scompaia" lentamente? Cosa mi consigliate? Grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 126 Medico specialista in: Ortopedia

    Risponde dal
    2009
    Probabilmente dovrebbe completare con un eco-doppler dell'arto inferiore, un accertamento che studia la circolazione ed elimina sospetti di insufficienza venosa, questa infatti potrebbe giustificare il gonfiore del piede. Una volta esclusa tale eventualità, consulti un fisiatra per eseguire un eventuale ciclo di fisioterapia sia per eliminare i dolori residui che il ritorno venoso. Ci faccia sapere


    Dr. Giuseppe Colì
    Specialista Ortopedico
    Responsabile Centro Osteoporosi

Discussioni Simili

  1. Gamba sx ipersensibile
    in Ortopedia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07/09/2009, 11:47
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03/09/2009, 10:59
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03/09/2009, 01:05
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31/08/2009, 11:02
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27/08/2009, 15:13
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,08        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896