Utente 129XXX
Gentili dottori, ho 30 anni e da circa 8 mesi sto cercando con mia moglie di avere un figlio, ma senza successo. Ho effettuato uno spermiogramma col seguente esito:
pH=8.1(v.n.>7.2);spermatozoi x eiaculato 104.000.000;spermatozoi x ml 39.800.000 (v.n.>20M/ml);% forme mobili 84 (v.n.>50%);velocità media 36 (v.n.>25);non progressivi 8%;progressivi lenti 16%;progressivi rapidi 60%;forme normali 21% (v.n.>30%);forme atipiche 79%. Commento finale:teratozoospermia.
Le mie domande sono le seguenti:
1)con una tale situazione può esserci fecondazione naturale, o la fertilità è compromessa?
2)l'elevato numero totale di spermatozoi può compensare le ridotta percentuale di forme normali?
3)quali possono essere le cause di questa teratozoospermia?
4)ci sono delle cure?

Grazie in anticipo
Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,secondo le piu' recenti classificazioni della Organizzazione Mondiale della Sanita',il valore soglia per definire una teratozoospermia e' il 15%.Quindi,il Suo spermiogramma sarebbe "normale" ma,visto che i figli non si fanno sulla carta,e' necessario che una visita presso un andrologo esperto in fisiopatologia della riproduzione coniughi i numeri e le percentuali espressi da uno spermiogramma,con una diagnosi andrologica ,nonche' con quella ginecologica.Cordialita'.