Login | Registrati | Recupera password
0/0

Pompa a vuoto irrigidimento pene

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Pompa a vuoto irrigidimento pene

    Buongiorno
    ho letto dell'esistenza di una pompa a vuoto per l'irrigidimento del pene qualche mese fa in un articolo di questo utilissimo portale.
    ho cercato altre notizie su web ma non sembra essere un oggetto molto usato.
    sono affetto da una disfunzione erettile parziale e vorrei provare questa soluzione...purtroppo però non so a chi rivolgermi per l'acquisto di un oggetto affidabile. sul web ne vendono diversi ma senza alcuna garanzia circa l'affidabilità.

    l'unica che ho trovato, che sembra essere "professionale" è questa

    http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=230322628812

    ci tengo a sottolineare che sono in cura da un andrologo e che la mia non è un'idea "fai da te", lui però non ha saputo consigliarmi riguardo a questo apparecchio.
    volevo inoltre chiedere quali sono, oltre alla "non naturalezza" del rapporto, le controindicazioni e se, visto che la mia impotenza parziale è data anche da fattori psicologici (viagra e cialis non mi consentono comunque di avere un rapporto), questa può essere davvero una soluzione.

    vi sarei immensamente grato se poteste darmi qualche consiglio.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 476 Medico specialista in: Andrologia

    Risponde dal
    2007
    salve.
    sono state abbandonate , dopo poco tempo, per la scarsa praticità e perchè, spesso, provocavano ematomi locali.
    il laccio che occorre mettere all base del pene dopo e se si ottiene erezione è quanto meno fastidioso.
    personalemnet la trovo inutile.
    cordialmente


    Dr Giulio Biagiotti
    www.andrologiaonline.net
    www.azoospermia.altervista.org

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    grazie del parere.
    avevo letto riguardo la poca praticità e il rischio di ematomi locali, ma vorrei tentare comunque prima di ricorrere alla chirurgia che sarebbe davvero l'ultima spiaggia.

    in attesa anche di altri pareri la saluto e ringrazio.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 5670 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,

    oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Biagiotti, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

    http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

    Un cordiale saluto.




    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 1843 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Urologia
    Andrologia

    Risponde dal
    2008
    Caro signore,
    mi pare quanto meno diffile pensare a chirurgia per deficit erettivo in una persona di 27 anni. Che diagnosi ha avuto circa il suo problema?


    Dr. Giorgio Cavallini http://www.andrologiacavallini.it
    http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/ www.azoospermia.altervista.org

  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 710 Medico specialista in: Andrologia
    Chirurgia generale
    Endocrinologia
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Urologia

    Risponde dal
    2000
    caro lettore,
    le varie "pompe a vuoto" proposte possono servire ad ottenere una certa tumescenza ( non rigidità) in pazienti anziani che non possono provare altra soluzione per la loro inacapacità erettile e che si accontentano di una "parvenza" di erezione oppure possono servire come terapia riabilitativa dopo chirurgia del pene o della prostata come "ginnastica vascolare"in attesa di altre soluzioni definitive.
    la capacità di determinare erezione, aumentare le dimensioni del pene etc sono tutte "panzane" vere e proprie.
    Cerchi di avere una diagnosi precisa dei suoi problemi, se li ha, e si faccia consigliare le soluzioni più adatte e concrete (ci sono)
    cari saluti


    Dott. Diego Pozza
    www.andrologia.lazio.it
    www.andrologiaroma.net

  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 5670 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Caro lettore,

    comunque, fatta la valutazione andrologica, ci tenga comunque aggiornati sulle conclusioni diagnostiche e sulle indicazioni terapeutiche che le saranno date.

    Ancora un cordiale saluto.



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 09/10/2009, 01:17
  2. Cura per curvatura pene
    in Andrologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09/10/2009, 14:31
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06/10/2009, 16:40
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06/10/2009, 15:52
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11/10/2009, 12:34
ultima modifica:  14/10/2014 - 0,19        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896