Utente 134XXX
Salve
Circe 3 settimane fa mi sono procurato un profondo taglio al poliice della mano sinistra. Dopo un consulto con un chirurgo ho subito un intervento per "ricostruire" (? spero sia il termine corretto ?) il nervo digitale in quanto ero totalmente privo di sensibilita' nella parte esterna del pollice.
Il chirurgo mi ha confermato che l'intervento e' riuscito ma non sa assolutamente quali siano le probabilita' di recupero; ha confermato che l'intervento e' necessario in primis per evitare rischi di fibromi in futuro, e poi per sperare che le 2 estremita' nervose si riconnettano eventualmente.
Vivendo In Inghilterra da diversi anni sospetto non voglia sbilanciarsi per evitare stupidi problemi legali che qui sono all'ordine del giorno...
Purtroppo il pollice svolge una funzione abbatanza importante e sono veramente incapace di fare le cose basilari tipo allacciarmi la camicia o raccogliere una moneta da terra. Nulla che impedisca una normale esistenza ma comunque abbastanza fastidiosa.
Quali sono le speranze o probabilita' di riottenere almeno parzialmente sensibilita'? 35 anni mai fumato in vita mia (apparentemente e' un fattore) in ottimo stato di salute (incrociando le dita)
Cordialmente
Valerio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Zingale
28% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Se è stata eseguita una neuroraffia (approssimazione in microchirurgia dei due monconi) entro al max due anni dal trauma vi sono buone possibilità di recupero
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio della risposta.
In termini di tempi di recupero? 12-18 mesi Le sembrano ragionevoli?
Valerio
[#3] dopo  
Dr. Antonio Zingale
28% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Comunque si rivolga allo specialista chirurgo dela mano per maggiori dettagli