Utente 134XXX
ho da qualche anno una ciste dietro la schiena all'altezza della scapola..3 giorni fa dopo un po' che si era infiammata(solitamente sempre sfiammata da sola) si è forata senza un mio intervento,ho provato a spremerne il grasso(credo) all'interno come potevo e ora a distanza di 3 giorni esce una secrezione nauseabonda(quantità non elevata),da quello che ho letto sembra una cosa abbastanza "normale" e molto diffusa. Dato il mio lavoro non posso farmi controllare dal mio medico personale prima di una settimana quindi solo fai-da-te per il momento. Vorrei sapere se il controllo è urgentissimo o posso aspettare tranquillamente la settimana?nel caso mi consigliasse un piccolo intervento chirurgico posso aspettare senza problemi i normali tempi di prenotazione dell'ospedale (che rasentano l'eternità)? nel frattempo potrei usare qualche pomata o altro? dimenticavo di dire che come è "esplosa" l'infiammazione e il dolore sono cessati dopo 1 giorno forse anche perchè sto prendendo un anti infiammatorio generale per la gola. grazie per l'attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
come avrà intuito lacisti ha drenato spontaneamente attraverso un tratto fistoloso, facendo sì che vi fosse una diminuizione della tensione con sollievo soggettivo.
Ovviamente il drenaggio sarà parziale, e salvo fenomeni flogistici distruttivi locali, la cisti , rimasta integra nelle sue pareti si riformerà.
Deve andare dal medico (consiglio specialista), molto meglio se subito.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la risposta..ma vorrei sapere se,aspettando,rischio un infezione in questi giorni o solamente che si riformi la ciste..ci vuole un po' per una visita/intervento all'ospedale..vorrei evitare il privato
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
tra le complicazioni delle infezioni dei tessuti molli , quali il suo , sono ovviamente riportate complicanze locali (es.flemmoni che possono coinvolgere strutture circostanti ,con esiti cicatriziali importanti ) ma anche generali (es,setticemia) .In questo ultimo ,sfortunato caso, alquanto raro dall'inizio dell'era antibiotica, e' possibile pure l'exitus.
Non credo proprio che questa sorte possa toccarle, ma una visitina , perlomeno dal medico di base la farei.
Cordialità